25 Marzo 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.33
Siracusa

I Festeggiamenti il 28 e il 29 giugno

A Palazzolo Acreide la grande festa in onore di San Paolo

28 Giugno 2018

La meta verso cui siamo diretti è Palazzolo Acreide, cittadina del Siracusano, che celebra San Paolo ben due volte. La prima, il 25 gennaio, nel giorno in cui si convertì al cristianesimo e la seconda, il 29 giugno, con una festa estiva, per ricordarne la data del martirio e ringraziarlo per il raccolto dell’anno trascorso e per invocarne uno altrettanto buono per l’anno venturo.

I festeggiamenti hanno inizio con l’accensione delle luminarie della Piazza e della Basilica a lui dedicata. Uno dei momenti più attesi è lo svelamento del Simulacro, “a sciuta rà cammira“, acclamato dai fedeli con le mani protese verso il cielo e frasi come: “Viva San Paulu”, “Viva lu Gran Patronu”, “E cchi siemu tutti muti Paulu di la vita Patronu.

festa_san_paolo_apostolo_patrono_di_palazzolo_acreideIl 29 giugno, di prima mattina, si riceve la benedizione, la spiga di San Paulu e si assiste al “giru ro pani” sopra un carrettino, trainato dai fedeli per le vie del paese, per la tradizionale raccolta delle “cuddure“, pani votivi e ciambelle decorate con serpenti di pasta a rilievo e guarnite con nastro rosso, che vengono, poi, benedette e messe all’asta. Alle 13 si ha la “sciuta” dalla Chiesa della cinquecentesca statua del Patrono che, raffigurato con la spada in mano, tra mortaretti e il lancio di “nzareddi”, strisce di carta colorata, viene portato in spalla in processione.

Un altro momento molto suggestivo è il rito della denudazione dei bambini che, issati sulla vara, vengono affidati al Santo affinché li protegga. In serata, dopo la seconda processione, il Simulacro fa il suo ritorno in Chiesa. La Festa di San Paolo di Palazzolo Acreide è stata iscritta nella lista del Patrimonio immateriale dell’Unesco.

 

PROGRAMMA

 

Giovedì 28 Giugno

Alle 18.30
Giro di Gala dalla Basilica di San Paolo con gli stendardi, le bandiere, il labaro, il picchetto storico, Il Corpo Bandistico “Akray”- Città di Palazzolo Acreide, Città di Buscemi e gli sbandieratori di Giarratana

Alle 20.30 – Basilica di San Paolo
“A Sciuta ra cammira “, la Svelata della statua di San Paolo che, coperta e nascosta per tutto l’anno, viene mostrata ai fedeli solo il 25 Gennaio e a Giugno

Alle 22 – Piazza G. Nigro (già Umberto I)
Marcella Bella in concerto

 

Venerdì 29 Giugno
Festa di San Paolo

Alle 7
Sparo di 21 colpi a cannone

Alle 7/8/9/10

Sante Messe

Alle 7,30
I corpi musicali percorrono le vie principali

Alle 9
Raccolta delle Cuddure o “U GIRO RO PANI”

Alle 10,30 – Sagrato della Basilica
Benedizione degli animali e delle cuddure

Alle 11 – Chiesa Madre
Santa Messa Solenne

Alle 13
Spettacolare “Sciuta” (uscita)” delle Vare con la Reliqua e con San Paolo, accompagnate dalla tradizionale pioggia di “‘nzareddi”, strisce di carta colorata, fumi, botti e fischi

Alle 14
Rientro della Processione nella Chiesa Madre

Alla 19 – Chiesa Madre
Messa Solenne

Alle 20
Dalla chiesa Madre Processione serale per le vie di Palazzolo Acreide

Alle 22
Orchestra di Fiati “V. Bellini” di Monterosso Almo, diretta dal Maestro Umberto Terranova

Alle 24
Arrivo della Processione in Basilica e spettacolo pirotecnico

 

Già nell’Ottocento il Pitrè in “Feste Patronali in Sicilia” iniziava la descrizione della festa con queste parole: “Chi ha visto in Sicilia una processione può dire di averne viste parecchie, tale è la loro somiglianza. Però non può dir lo stesso di quella di S. Paolo in Palazzolo“.

Viva San Paolo e Viva Palazzolo Acreide.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

Wanted perde un uomo fondamentale

Il 10 marzo del 241 a.C. la battaglia delle Egadi metteva fine alla prima guerra punica cambiando la storia del Mediterraneo con la vittoria dei Romani sui Cartaginesi.