A Palermo cade finestra e colpisce insegnante, Ferrandelli: "Segnalati da tempo problemi alla Salgari" | FOTO :ilSicilia.it
Palermo

Il fatto

A Palermo cade finestra e colpisce insegnante, Ferrandelli: “Segnalati da tempo problemi alla Salgari” | FOTO

di
3 Luglio 2021

GUARDA LA GALLERY IN ALTO

La sicurezza nelle scuole, che passa dalla corretta applicazione di misure di prevenzione e protezione dai rischi, a tutela degli alunni, è un tema rispetto al quale non si può essere insensibili.

E’ la vicenda che si riferisce alla scuola palermitana di “Emilio Salgari”, evidenziata dal consigliere comunale, Fabrizio Ferrandelli, capogruppo di Più Europa a Sala delle Lapidi, che ha segnalato più volte, attraverso interrogazioni, audizioni, e ordini del giorno, le problematiche del plesso scolastico agli uffici di competenza, in seguito alla caduta di una finestra, colpendo un’insegnante.

La salvaguardia della sicurezza è così oggetto di una richiesta di audizione da parte del consigliere di Palazzo delle Aquile che ha chiesto, nello specifico, la convocazione di una seduta congiunta tra la V Commissione e la Commissione Speciale – Garanzia e Trasparenza per fare un approfondimento con i tecnici specializzati, il R.U.P. , l’assessore alla Scuola e l’assessore alle Manutenzioni degli edifici Comunali. Il punto è fare chiarezza sugli interventi che l’Amministrazione pubblica del capoluogo siciliano intende intraprendere per la risoluzione delle questioni, rilevate da tempo presso la scuola suddetta, che riguardano “l’incompatibilità della realizzazione dei lavori con la frequenza della scuola”, si legge nell’interrogazione di Fabrizio Ferrandelli.

Nel documento, il consigliere comunale fa riferimento ai lavori di ristrutturazione effettuati nel plesso scolastico suddetto, con particolare attenzione a quelli di sostituzione delle finestre, già oggetto di indagine precedente, e adesso di una convocazione congiunta delle commissioni bilancio e pubblica istruzione, alla presenza dell’assessore Prestigiacomo e degli uffici, proprio perché presumibilmente non conformi al capitolato e alle misure di sicurezza.

Insisto sui lavori in questa scuola, dapprima che ci fosse il lockdown, me ne sono occupato nel tempo. A seguito di alcune sollecitazioni dei genitori, ho fatto delle ispezioni in questa scuola, facendomi accompagnare da un mio consulente, e ho rilevato in diverse circostanze, alcune situazioni, segnalate poi alle commissioni ufficiali, in Commissione bilancio e pubblica istruzione, in sede congiunta. Abbiamo visto che i lavori non erano a norma né confacenti al capitolato, e soprattutto non c’era la sicurezza. Ho segnalato più volte queste anomalie, al Rup dei lavori, ai dirigenti, e la cosa, ovviamente, è stata presa sottobanco. E così ho preteso delle spiegazioni”, ha dichiarato il consigliere del Comune di Palermo, Fabrizio Ferrandelli.  La vicenda pandemica, che ha imposto la chiusura delle scuole per il contenimento della diffusione del Coronavirus, poteva, quindi, rappresentare l’occasione a fare presto le dovute manutenzioni ed interventi, in vista della ripresa delle lezioni.

“E’ da un anno e mezzo che chiedo un intervento immediato all’amministrazione comunale. – ha aggiunto il capogruppo di Più Europa –  Da quando sottolineo questa vicenda, facendo interrogazioni ed audizioni, con grande lentezza della PA, nel frattempo succede che cade una finestra, fatto che era stato oggetto della mia ispezione, che ha preso un’insegnante che accusa dolori alle braccia. Io avevo anche chiesto di bloccare in autotutela il pagamento dei lavori, fino a quando non si esegue esattamente il collaudo e non vengano eseguiti i lavori come da capitolato. Ma quali lavori sono stati fatti?” riferendosi all’impresa che si è aggiudicata l’appalto per eseguire le attività di ristrutturazione nella scuola Emilio Salgari.

Intanto, si attendono riposte rispetto agli interventi che l’Amministrazione Comunale intende porre in essere per rimediare a quanto accaduto e alle contestazione eventualmente riscontrate.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin