A Palermo il quindicesimo congresso di Legacoop Sicilia :ilSicilia.it

giovedì 21 marzo

A Palermo il quindicesimo congresso di Legacoop Sicilia

di
19 Marzo 2019

La cooperazione come strumento per arginare la crisi e creare nuova imprenditoria in Sicilia soprattutto tra giovani e donne. Il dato emerge dal report realizzato da Legacoop Sicilia che prende in esame l’ultimo triennio e che sarà presentato giovedì 21 marzo a Palermo al San Paolo Palace Hotel (via Messine Marina 91) in occasione del il 15esimo congresso di Legacoop Sicilia dal titolo “Rivoluzioni cooperative. Imprese di persone che generano comunità e futuro”.

A tirare un bilancio sulla cooperazione commentando e illustrando l’andamento di questi anni e le prospettive per il futuro, sarà il presidente regionale Pietro Piro, alla guida dell’organizzazione dal 2014 dopo esserne stato a lungo direttore regionale.  Dal 2014 al 2017 l’associazione ha registrato l’adesione di 113 nuove realtà imprenditoriali, tra cui diverse start up soprattutto nel settore agroalimentare e di produzione lavoro e servizi in vari ambiti tra cui quello culturale, turistico, della ristorazione. “Ad essere più forte oggi tra i soci – dice Pietro Piro – sono anche i valori dell’impresa cooperativa su cui l’Organizzazione si è molto impegnata negli ultimi anni anche con  momenti di formazione che andranno intensificandosi anche nei prossimi anni”.

I lavori avranno il via alle 9,30. Dopo la relazione di Piro saranno eletti i nuovi organismi e il nuovo presidente. Cinque i  “pilastri” del manifesto “Cambiare l’Italia Cooperando” al centro di questa stagione congressuale per ridare slancio alla figura e al ruolo dell’imprenditore cooperativo che vuole contribuire a creare e far crescere una società più equa e più giusta: lavoro, sostenibilità, legalità, innovazione e welfare.

Legacoop Sicilia rappresenta oggi 1351 imprese per un fatturato complessivo di oltre 2 miliardi e mezzo di euro.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“Teoremi, Postulati e Dogmi”

Oggi il capo non vuole più esser messo in discussione. Una mente matematica come la mia nella sua vita si è nutrita di teoremi i quali partendo da condizioni iniziali arbitrariamente stabilite, giungono a conclusioni, dandone una dimostrazione.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.