A Palermo il tour della 'cultura del degrado': dall'università, al teatro Garibaldi, alla palazzina Cinese :ilSicilia.it
Palermo

La denuncia dell'associazione comitati civici

A Palermo il tour della ‘cultura del degrado’: dall’università, al teatro Garibaldi, alla Palazzina Cinese

di
25 Dicembre 2018

Da via Ernesto Basile, alla Favorita, Palazzina Cinese, passando per le vie del centro e per periferie, l’emergenza rifiuti a Palermo non risparmia nessun quartiere.

In via Ernesto Basile – scrivono dall’associazione comitati civici Palermo La corsia dei bus provenienti dal parcheggio fra poco sarà totalmente ostruita dai sacchetti. Di fronte al bar Massaro, a due passi da città universitaria e passaggio obbligato per i bus provenienti dal parcheggio Basile. La gente non può attraversare sulle strisce pedonali ed è costretta a camminare fra le auto in transito. Questo potrebbe mettere a rischio l’incolumità dei cittadini“.

E ancora “Segnaliamo una nauseabonda discarica di rifiuti, in parte data alle fiamme, in via Ernesto Basile, all’ingresso dell’Università. Il marciapiede è impraticabile ed i pedoni sono costretti a camminare sulla carreggiata mettendo a repentaglio la propria incolumità“.

Ma no finisce qui, infatti,  sempre l’associazione denuncia il degrado e la noncuranza in cui vera il Parco della Favorita e sono sempre loro a chiedere la “rimozione della palma abbattuta, adagiatasi sulla ringhiera che delimita la villa all’interno della Palazzina Cinese con la via Duca degli Abruzzi; la rimozione delle foglie con i pericolosi aculei staccatesi dagli alberi delle palme e rimozione di quelle ancora sull’albero, tenuto conto che queste potrebbero, cadendo,  colpire chi si trova al  sotto di esse (vedi bambini che vi giocano); e la potatura delle siepi del giardino, di fronte la Palazzina Cinese, lungo la strada che conduce a villa Niscemi, trasformatosi in una selva“.

Insomma, di lavoro da fare l’Amministrazione ne ha tanto, ma la città continua a vivere in un costante stato di emergenza igienico sanitaria causata anche dai rifiuti.

LEGGI ANCHE:

Al teatro Garibaldi di Palermo: “Gli avanzi di Manifesta 12 e del suo bar”

 

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Merchandising: Fenomeno planetario, dove acquistare

Il mio primo acquisto di un articolo legato ad una serie tv o ad una saga cinematografica è avvenuto due decenni fa quando, trovandomi a Bologna a passare il capodanno da amici, andai a visitare un negozio del quale avevo sentito parlare tra gli appassionati di fantascienza.

Wanted

di Ludovico Gippetto

Nudité: una mostra fotografica che custodisce memorie altre

Si inaugura a Ragusa la mostra fotografica "Nudité - Il Giardino di Afrodite" a cura di Giuseppe Nuccio Iacono. La collettiva nasce dal lavoro del 1° Seminario della fotografia di Nudo nell’ottobre del 2019, in collaborazione con il Festival europeo del Nudo di Arles (Francia).

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Aldo Rizzo: una risorsa sprecata

Nei giorni scorsi abbiamo appreso la triste notizia della scomparsa di Aldo Rizzo conosciuto e apprezzato prima come magistrato e poi come politico e amministratore pubblico.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin