A Palermo la Lega guarda al futuro: "Serve un governo per la città" :ilSicilia.it
Palermo

l'incontro venerdì 11 ottobre

A Palermo la Lega guarda al futuro: “Serve un governo per la città”

13 Ottobre 2019

Venerdì 11 ottobre ha avuto luogo la riunione della Lega Salvini Premier della sezione di Palermo. Sono intervenuti gran parte dei rappresentanti eletti nel collegio.

Oltre 150 partecipanti che hanno affrontato il tema della città di Palermo sottolineando a più voci la necessità di affrontare le grandi urgenze della città, con uno sguardo attento alle periferie ed ai grandi temi: la questione abitativa, il lavoro, lo sviluppo economico, il piano di recupero e sviluppo urbanistico, il decoro della città e delle persone che la abitano.

Una soluzione al degrado delle periferie ed all’assenza di un piano di regole certe ma soprattutto all’assenza di un progetto per la città che potrà essere affrontato solo attivando il dialogo tra tutte le forze sociali. Sono intervenuti i consiglieri comunali Igor Gelarda ed Elio Ficarra, i consiglieri di circoscrizione Cece Savoca, Andrea Aiello e  Maria Pitarresi, sono intervenute anche le eurodeputate Francesca Donato presente in sala, e Annalisa Tardino, che pur fisicamente non presente, ha inviato un lungo messaggio politico.

In 26 interventi da parte dei militanti, tra cui membri storici del Partito come Antonio Purpari, Tony Serio, Patrizia Biagi, ex candidati come Sabina Bonelli e Lilla Augello e sostenitori di più recente adesione come Maurizio Di Piazza, Andrea Piazza, Teresa Maltese e tanti altri “è emerso forte il disagio per una spinta amministrativa che guarda solo al suo centro storico ribadendo la necessità di attivare buona volontà e competenze per un rilancio della città non più procastinabile“, si legge in un post della pagina Facebook “Lega – Salvini premier – Palermo e Provincia“.

Molti interventi hanno posto l’accento sulla “mancanza di governo da parte del sindaco Leoluca orlando, che“, a detta dei leghisti, “preferisce parlare di tutto, lasciando la città al proprio destino“.

Ha moderato la riunione Alberto Samonà, l’incontro è stato presieduto da Giovanni Callea e Antonio Triolo, nella qualità rispettivamente di commissario cittadino e provinciale.

 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.