A Palermo la nave Amerigo Vespucci, visite per tutto il weekend | Giorni e orari | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Palermo

Ormeggiata nella banchina Vittorio Veneto del Porto

A Palermo la nave Amerigo Vespucci, visite per tutto il weekend | Giorni e orari

7 Giugno 2018

E’ la “nave più bella del mondo” e per Palermo Capitale Italiana della cultura, torna in città dopo 20 anni. Parliamo della nave scuola Amerigo Vespucci della Marina Militare, lo splendido veliero che dall’8 all’11 giugno resterà ormeggiata alla banchina Vittorio Veneto del porto di Palermo e potrà essere visitata da grandi e piccoli.

La nave, 101 metri di lunghezza, costruita nel 1931, è giunta a Palermo (guarda il servizio).

Sabato 9 giugno alle 10, il Comune di Pantelleria con il personale del Gruppo Operativo Subacquei (GOS) del Comando Subacquei e Incursori (COMSUBIN) della Marina Militare, presenterà a bordo della nave le attività svolte dai Palombari della forza armata per il ripristino del Molo Toscano del Porto Nuovo dell’isola di Pantelleria.

Orari e giorni di apertura al pubblico:

La Nave Scuola Amerigo Vespucci, ormeggiata presso la banchina Vittorio Veneto del porto di Palermo, sarà aperta alle visite a bordo per tutto il weekend: sabato dalle 11 alle 12.30 e dalle 15 alle 17.30, e domenica dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 19. 

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Io guardo e rido, in questo momento

Io credevo che il vecchio mondo, i grandi popoli stessi avrebbero condiviso la loro parte migliore per far nascere una Europa grande unica e coesa che desse il meglio di sé stessa e invece alle prime difficoltà serie, abbandonati codici e decimetri, son venute fuori le profonde differenze e gli egoismi.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

“Calati juncu, ca passa la china”

Al famoso termine‘resilienza’, oggi abusato ben oltre il campo d’indagine della psicologia, perché fa trendy ed è dunque omologato e omologante, voglio opporre un proverbio siciliano: “Calati juncu, ca passa la china”, ovvero “Giunco, piegati per fare passare la piena del fiume”
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Covid 19: cosa è bene sapere

Tutti e tre questi virus hanno come serbatoio animale i pipistrelli. Il passaggio delle infezioni virali da animale a uomo sono molto rare ma nel caso dei coronavirus sopra riportati il virus è riuscito a passare nell’essere umano e si è diffuso da persona a persona