A Palermo la seconda edizione di "Metro Harp & Theatre": rassegna di musica, danza e teatro :ilSicilia.it
Palermo

da VENERDì 29 novembre 2019

A Palermo la seconda edizione di “Metro Harp & Theatre”: rassegna di musica, danza e teatro

28 Novembre 2019

Si avvia a Palermo, già da venerdì 29 novembre 2019, la seconda edizione della rassegna Metro Harp & Theatre, progetto coofinanziato dall’Assessorato Regionale al Turismo nell’ambito dell’”Avviso per l’assunzione di proposte di coproduzioni volte all’incremento dell’offerta culturale, la valorizzazione dei siti di interesse culturale e la destagionalizzazione del calendario turistico ART22, commi da 1 a 3, l.r. 11/08/2019, n16 Anno 2019”.

Metro Harp & Theatre, è una rassegna di musica, danza e teatro a sostegno della destagionalizzazione turistica della Sicilia e delle maestranze artistiche dell’isola a firma di Francesco Panasci.

La kermesse ha come fine quello di promuovere le maestranze artistiche dell’isola, i siti culturali ed i “turismi” in Sicilia attraverso un cartellone di spettacoli.

L’iniziativa prevede la realizzazione di dodici spettacoli itineranti tra i vicoli del centro storico e le principali attrazioni culturali della città di Palermo: mercato storico del Capo con i siti e le Chiese, la Palazzina Cinese, Palazzo Mirto, la Chiesa di Santa Maria Valverde, l’Oratorio di Santa Cita, la Chiesa dell’Immacolata Concezione, la Chiesa della Martorana, Palazzo Abatellis e l’Oratorio dei Bianchi. L’ingresso agli spettacoli è libero fino ad esaurimento posti.

L’apertura del “sipario” è, come da programma, venerdì 29 novembre alle 11 con un doppio appuntamento: il primo La Palermo di Pietro Fuddune, uno spettacolo di teatro di strada dedicato alla figura del poeta popolare siciliano, che avrà quale scenografia naturale i siti culturali e le chiese del mercato storico del Capo.

Tenore Fabrizio Corona
Tenore Fabrizio Corona

Il secondo appuntamento, sabato 30 novembre 2019, alle ore 11.00 sarà ospitato nella Sala da Ballo della Palazzina Cinese e vedrà protagonisti il noto tenore palermitano Fabrizio Corona e il M° Luca Policarpo al pianoforte nell’interpretazione delle più belle colonne sonore di films e arie classiche natalizie. Sempre sabato, in occasione della giornata inaugurale si annuncerà l’intero cartellone della rassegna.

Lo spettacolo di Teatro popolare La Palermo di Pietro Fuddune con la regia di Raffaele Sabato e con la partecipazione di Gino Carista e Giovanni Patti si svolgerà venerdì 29 ed in replica sabato 30 novembre alle ore 11:00.

Liberamente tratto dall’omonimo spettacolo commissionato, anni orsono, dal Teatro Biondo di Palermo al regista Raffaele Sabato vedeva come protagonisti in uno scontro improbabile ed epocale tra rime ed epiteti i due più celebri poeti popolari siciliani: Pietro Fuddune e Giuseppe Schiera allora interpretati rispettivamente Gino Carista e dal compianto Giorgio Li Bassi.

Il regista intende omaggiare la figura di Pietro Fuddune restituendone il giusto valore sia dal punto di vista storico che artistico “Pietro Fuddune appartiene alla categoria degli uomini che fanno la storia, anche se di loro non si parla granché. […] “Ma come non riportare all’attenzione collettiva un artista analfabeta, autodidatta cavatore di pietre, che con la sua inimitabile e spontanea vena lirica sfidò le classi sociali agiate segnando un rivoluzionario capovolgimento?“.

Lo spettacolo musicale del tenore palermitano Fabrizio Corona si svolgerà venerdì 29 novembre alle ore 11:00 nella sala da ballo della Palazzina Cinese di Palermo. Il duo eseguirà brani della tradizione irlandese, brani di Piazzolla, Monricone ed altri ancora.

Fabrizio Corona, noto tenore italiano, si è esibito al Teatro di Verdura diretto dal M° Ennio Morricone, al teatro Politeama di Palermo diretto dal M° Nicola Piovani. Di recente ha concluso una tournèe internazionale negli Stati Uniti e Canada dove ha tenuto concerti da solista diretto dal M° Antonino Saccone del Teatro Massimo di Palermo.

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.