A Palermo l'arte di Mischa Kuball, tra scienza ed esperienza visuale :ilSicilia.it
Palermo

ai Cantieri Culturali della Zisa

A Palermo l’arte di Mischa Kuball, tra scienza ed esperienza visuale

21 Ottobre 2019

Si intitola “five suns / after Galileo” la mostra personale di Mischa Kuball che verrà inaugurata sabato 26 ottobre, alle ore 18, presso l’Haus der Kunst ai Cantieri Culturali alla Zisa.

Da tre decenni l’artista di Düsseldorf usa la luce come elemento fondamentale nella realizzazione delle sue opere.

Anche se inconsueta per l’arte a causa della sua immaterialità, la luce è necessaria alla vita, è grazie ad essa infatti che la natura e tutto si rendono a noi intellegibili.

Kuball

L’interesse di Kuball non persegue ciò che è materiale, quindi, ma si concentra sull’esperienza visuale, su ciò che in essa è apparenza e su ciò che è verità.

Le sue proiezioni di luce non si limitano a essere indagini fenomeniche, ma riflettono anche questioni sociali, politiche e scientifiche.

Nell’installazione five suns la luce viene proiettata su cinque vetri rotanti di diverso colore, sui quali è inciso un differente disegno di Galileo Galilei.

Galileo osservò le macchie del sole che si spostavano e mutavano e le catturò in una serie di immagini; senza avere un’idea precisa di cosa significassero esattamente queste macchie solari, Galileo le intese come conferme della visione copernicana in contrasto con i dogmi della Chiesa dell’epoca: la terra non è un disco, ma una sfera, non è il centro dell’universo, ma uno dei diversi pianeti che ruotano attorno al sole.

Portando avanti l’intuizione galileiana la Kuball propone con la sua installazione la propria idea di conoscenza e pensiero visuali.

Galileo era un pensatore capace di oggettivare il proprio pensiero attraverso il disegno e proprio i suoi schizzi sulla luna e sul sole possono essere intesi come immagini di un “pensare che si proietta attraverso le mani”.

L’installazione five suns mostra la connessione tra arte e scienza: come scienziato, Galileo ha utilizzato il “pensare per immagini” come parte fondamentale della sua ricerca. Come artista, la Kuball connette la rappresentazione artistica al metodo scientifico, senza cadere in una mera lezione didattica.

Il pensiero visivo diventa, così, un processo di idee che spingono alla confutazione e all’azione.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 7 dicembre (giovedì, venerdì, sabato, dalle 16 alle 19)

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Sembra facile?

"A volte sentire parlare la massa ti mette nelle condizioni di dover contare fino ad un milione per non esplodere in violente risposte davanti a palesi affermazioni ipocrite o davanti alle omissioni". Dal blog Epruno, di Renzo Botindari
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.