15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.22
Palermo

Soddisfazione del sottosegretario Candiani

A Palermo nasce il gruppo consiliare della Lega: Igor Gelarda capogruppo

9 Gennaio 2019

In consiglio comunale a Palermo nasce ufficialmente il gruppo consiliare della Lega. Igor Gelarda è il capogruppo, affiancato a Sala delle Lapidi dal vice Elio Ficarra. La costituzione del gruppo, che sarà formalizzata oggi pomeriggio in consiglio comunale, aveva inizialmente creato qualche problema di interpretazione tra il regolamento, che prevede tre consiglieri per la creazione di un gruppo consiliare, e lo statuto, che ne prevede due. Successivamente, il segretario generale ha dato il suo parere, indicando lo statuto come fonte normativa gerarchicamente superiore.

È un traguardo importante per il cammino di crescita della Lega a Palermo – dice Gelarda -, città che ha diritto ad un governo del buonsenso ispirato alle politiche chiare e nette del vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Palermo purtroppo è attualmente allo sbando – aggiunge il capogruppo del Carroccio – e non può restare ancora vittima di una politica schizzofrenica e dannosa, come quella messa in atto dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Orlando“.

Soddisfazione per la nascita del gruppo consiliare leghista a Palermo arriva dal senatore Stefano Candiani, sottosegretario al ministero dell’Interno e commissario del nuovo corso del Carroccio in Sicilia.

La Lega intende investire molto su Palermo – assicura Candiani -, città simbolo della rinascita della Sicilia. Auguro buon lavoro ai componenti del neo gruppo consiliare Gelarda e Ficarra, che con i quadri locali del partito sparsi nell’Isola stanno contribuendo alla crescita del consenso in ogni angolo della regione“.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.