A Roccalumera la presentazione del libro di Giuseppe Ruggeri "Incontri di Sicilia" :ilSicilia.it

il 20 agosto

A Roccalumera la presentazione del libro di Giuseppe Ruggeri “Incontri di Sicilia”

8 Agosto 2019

Culminerà il 20 agosto, con l’evento organizzato dal Parco Quasimodo di RoccalumeraUn nobel di famiglia” in programma alle ore 21, il ciclo di presentazioni del saggio “Incontri in Sicilia” (Giambra Editori) di Giuseppe Ruggeri.

In questa data, che celebra la nascita di Quasimodo, Ruggeri sarà presente come relatore nella prestigiosa Fondazione guidata dall’avvocato Carmelo Mastroeni insieme ad Alessandro Quasimodo, figlio del poeta e attore, e la scrittrice Marisa Sturiale.

Incontri in Sicilia, prefato da Alberto Samonà, è un viaggio in Sicilia attraverso le sue più grandi personalità letterarie e culturali (oltre a Quasimodo vi ritroviamo Lucio Piccolo, Leonardo Sciascia, Tomasi di Lampedusa).

Il volume, già ospitato a Rometta nel’ambito del ciclo Incontri con l’autore il 26 luglio, sarà anche presentato da Ruggeri l’11 agosto alle ore 20 al Palazzo Baronale di Ficarra nel corso della rassegna estiva curata da Mauro Cappotto.

 

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.