A settembre Papa Francesco a Palermo, cambiamenti in vista alla Curia arcivescovile | ilSicilia.it :ilSicilia.it

Il Pontefice è stato pure invitato dal Forum delle Famiglie di Catania

A settembre Papa Francesco a Palermo, cambiamenti in vista alla Curia arcivescovile

di
20 Marzo 2018

A settembre, probabilmente il 15, poco dopo il venticinquesimo anno dalla morte di Padre Puglisi e a poco più di cinque anni dalla beatificazione del sacerdote ucciso dalla mafia, Papa Francesco dovrebbe recarsi in visita a Palermo. Il Pontefice è stato pure invitato dal Forum delle Famiglie di Catania.

La notizia di una visita del Santo Padre nel capoluogo siciliano arriva nelle stesse ore in cui filtrano voci circa la fine del mandato, nella Curia palermitana, di Don Corrado Lorefice. Da indiscrezioni si apprende, infatti, che lo stesso arcivescovo palermitano avrebbe chiesto un nuovo incarico curiale romano.

La nomina di Don Corrado Lorefice alla guida dell’Arcidiocesi di Palermo, avvenuta nel dicembre del 2015, era stata fortemente voluta anche nel nome di un rinnovamento pastorale della Chiesa palermitana e di una Curia più collegiale.

Monsignor Lorefice, restando Arcivescovo, verrebbe, quindi, promosso ad un incarico a Roma. Il probabile successore potrebbe essere l’attuale ordinario militare per l’Italia, l’arcivescovo Don Santo Marcianò, originario di Reggio Calabria, oggi a Roma, che prenderebbe possesso dell’Arcidiocesi palermitana con pieno mandato da Papa Francesco.

Recentemente, la curia palermitana era finita al centro delle cronache per il caso dell’Ipab Cardinale Ernesto Ruffini, l’Opera Pia oggetto di critiche, a causa della notizia dei licenziamenti di una quarantina di lavoratori.

La venuta a Palermo di Papa Francesco potrebbe, quindi, essere letta anche nell’ottica di un ulteriore segnale della Santa Sede, che darebbe avvio a un importante rinnovo degli incarichi diocesani nella Curia palermitana.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.