A Taormina borse di studio per famiglie bisognose grazie alla Ferrari :ilSicilia.it
Messina

il fatto

A Taormina borse di studio per famiglie bisognose grazie alla Ferrari

di
13 Settembre 2021

“La visibilità internazionale, con gli inevitabili effetti positivi nei mesi a venire, e un ritorno economico immediato, grazie ad un indotto di centinaia di migliaia di euro generato da oltre 500 presenze, tra partecipanti e staff. Senza dimenticare l’istituzione del colore Ferrari “Rosso Taormina” e la donazione alla città di fondi da destinare al settore dell’istruzione. Il Ferrari Cavalcade 2021, ospitato dalla Città di Taormina dal 4 al 9 settembre, è stato un successo sotto ogni punto di vista”. Così il Comune di Taormina, attraverso le parole dell’assessore al Turismo, Andrea Carpita, commenta l’esito del Cavalcade 2021 organizzato dalla Ferrari in Sicilia e che ha avuto Taormina come località di riferimento.

“E’ un risultato che ci ripaga di un lavoro durato quasi un anno – ha sottolineato l’assessore Carpita – perché sin dai primi contatti avuti circa 9 mesi fa con gli organizzatori non ci siamo mai risparmiati. Con ripetuti incontri e sopralluoghi, in questi mesi non solo abbiamo limato tutti gli aspetti organizzativi ma abbiamo fatto da tramite con la Regione e con le altre realtà siciliane in cui la manifestazione ha fatto tappa. Taormina ha avuto un ruolo centrale e determinante per l’organizzazione di questo evento e questo va ribadito a chiare lettere”.

L’assessore Carpita ha anche chiarito perché la manifestazione non è stata pubblicizzata: “Il Ferrari Cavalcade è un evento privato e proprio per questa richiesta di riservatezza non abbiamo potuto rivelare nulla del programma”.

All’esclusivo evento, ideato dalla casa di Maranello per portare i clienti Ferrari in siti di grande bellezza di tutto il mondo, hanno partecipato oltre 130 equipaggi, tra supercar e auto classiche, provenienti da sessanta nazioni. “Un totale di circa 250 persone a cui vanno aggiunti circa 300 componenti dello staff. Ciò significa che più di 500 persone – ha aggiunto l’assessore al Turismo Andrea Carpita – hanno soggiornato nei nostri alberghi, occupando non solo i cinque stelle ma anche altre strutture ricettive, hanno cenato e pranzato nei nostri locali, hanno effettuato acquisti nelle attività commerciali e molto probabilmente torneranno con le loro famiglie a Taormina, così come è sempre accaduto per altri eventi di questo tipo. La nostra città – ha proseguito Carpita – ha beneficiato non solo di un ritorno economico concreto ma anche di una forte promozione a livello internazionale. Le immagini di Taormina faranno adesso il giro del mondo e saranno condivise sui canali social della Ferrari seguiti da milioni di persone. Durante la serata di gala al Teatro Antico è già stato proiettato un video che adesso sarà promosso dalla Ferrari. Tutto questo a costo zero”.

Proprio in occasione della cena di gala sono arrivate le classiche ciliegine sulla torta. La prima è l’annuncio del colore “Rosso Taormina” che verrà dato ad una livrea particolare presentata durante la serata e destinata ai clienti Cavalcade. La seconda, ancora più importante, è che grazie ai fondi raccolti con l’asta di beneficienza saranno avviati dei progetti educativi in città. “Non possiamo che ringraziare Ferrari per aver scelto Taormina e la generosità di tutti i partecipanti – ha concluso l’assessore Andrea Carpita -. Con questi fondi istituiremo delle borse di studio per le famiglie meno fortunate e riqualificheremo la casa del custode del nostro plesso scolastico che diventerà così un laboratorio didattico multimediale.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Dagli sceneggiati alle serie TV

Mi sono avvicinato alla serialità televisiva negli anni 70, quando esisteva solo la Rai che trasmetteva con grande successo di ascolti, quelli che a quei tempi venivano chiamati sceneggiati tv
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin