18 Settembre 2019 - Ultimo aggiornamento alle 07.32
Messina

Il laboratorio a fine ottobre

A Villa Piccolo “Lo Yoga di Vāc” di Alberto Samonà tra parola e meditazione

17 Settembre 2017

CAPO D’ORLANDO – “Lo Yoga di Vāc”, è il titolo del laboratorio che sarà tenuto da Alberto Samonà a Villa Piccolo (Capo d’Orlando) da venerdì 27 a domenica 29 ottobre.

Le iscrizioni sono già aperte. Per pre-iscriversi, occorre mandare entro il 10 ottobre una mail o all’indirizzo albertosamona1@gmail.com o all’indirizzo elenagrasso82@hotmail.it, indicando nome, cognome, data di nascita, email e recapito telefonico. Posti limitati.
Per chi sarà pre-iscritto/a sarà successivamente fissata una data per completare l’iscrizione, versando la quota di partecipazione. Il costo di partecipazione è 100 euro.

Il laboratorio è organizzato dall’Associazione Evolution 3, in collaborazione con l’Associazione Āgama Śāstra.

Nel corso del laboratorio si sperimenteranno i territori del Trika Yoga, antica forma di meditazione proveniente dalla tradizione dello Shivaismo Kashmiro.
Attraverso il Trika, si lavorerà su “Vāc”, la parola, intesa come suono originario, dal quale possono svilupparsi molteplici possibilità.

“Lo Yoga di Vāc” è un laboratorio che muove dalla conoscenza dei cosiddetti chakra, i centri di attrazione ed emanazione energetica, attraversati da Kundalini (l’energia) e che si svolge mediante esercizi fisici e momenti di meditazione. Lo scopo è di sviluppare le possibilità creatrici e vivificanti di ciascuno. Ne verrà fuori una parola creatrice (Vāc), non espressione della elaborazione di concetti o idee, ma generata da un flusso dinamico nel corpo. Ai momenti di meditazione, si alterneranno esperienze di Trika Yoga e momenti di scambio e dialogo.

Questi gli orari: venerdì 27 ottobre 15,30 / 19,30. Sabato 28 ottobre 9/13 15,30/19,30. Domenica 29 ottobre 9/13 e 15,30/17,30.

Alberto Samonà (1972), giornalista professionista e scrittore. Ha pubblicato libri ispirati a tematiche simboliche e alla conoscenza di sé: “Le colonne dell’eterno presente” (2001), “La Tradizione del sé” (2003), “Il padrone di casa” (romanzo 2008), “Giordano Bruno nella cultura mediterranea e siciliana dal ‘600 al nostro tempo” (2009), “Bent Parodi. Tradizione e Assoluto” (2011). “È già mattina” (romanzo 2013), “Panormus, Genio oltre il visibile” (2015), “I colori di Śiva (2017). Ha tenuto diversi laboratori sul corpo, sull’energia e seminari di meditazione, narrazione e scrittura.

È direttore responsabile del quotidiano on line ilsicilia.it. Collabora con il quotidiano “Libero”. Ha scritto per numerosi quotidiani e periodici. È consigliere d’amministrazione della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella.

Tag:
Libri e Cinematografo
di Andrea Giostra

Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice, si racconta in un’intervista

Intervista ad Antonella Biscardi, scrittrice e produttrice "Nel mio libro c’è un invito a rallentare, un po' come andare in bicicletta, con il vento fra i capelli e camminare lenti verso la vita, guardandola, accogliendola, non divorandola … nasce dal desiderio di comunicare positività, dolcezza e amore. I miei hashtag sono: #felicità #amore #tradizioni #ricordi #vita #pezzidinoi".
LiberiNobili
di Laura Valenti

I passi di gambero e la regressione nei bambini

La probabilità di ricorrere a meccanismi di difesa regressivi è alta se alla particolare vulnerabilità emotiva del bambino si aggiungono atteggiamenti genitoriali di iperprotezione e di paura fino ad arrivare al baby-talking, per cui il bambino tende a ritirarsi sempre più dal rapporto con l'esterno.
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Al vincitore i giri

Non ho mai creduto e accettato i regolamenti che davano tutto il potere ad una sola persona, neanche quando da bambino giocando per strada davamo tutta questa importanza a chi portava il pallone, dando lui la possibilità di decidere chi giocava e in quale delle due squadre
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.