13 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento alle 20.09
caronte manchette
caronte manchette
Palermo

Il 17 e 18 novembre

A Villabate, “Sapori d’Autunno e dintorni” | IL PROGRAMMA

16 novembre 2018

La nostra meta, all’insegna della bontà, è Villabate, prolungamento di Palermo, che, per la vostra Patti Holmes è quasi “casa e putìa”. Non so a voi, ma questa sagra dal titolo “Sapori d’autunno e dintorni“, ha nell’avverbio un che di immaginifico che fa sorgere la domanda: “Quali “dintorni”, quali altri sapori, oltre a quelli legati all’autunno, scopriremo? Meraviglia della lingua italiana che crea attesa con grande sagacia.

1. Villabate è di recente formazione, a poca distanza dal paese, tra il Comune di Ficarazzi e Misilmeri, si eleva il cozzo Cannita, costituito da quattro vette. La Cannita è la collina che sorge lungo il fiume Eleuterio, a breve distanza da Portella di mare, frazione di Misilmeri. Il nome deriverebbe o da “canneto” perché, nel 1448, tutti i campi da Villabate a Ficarazzi furono coltivati a canna da zucchero, oppure da Matteo La Cannita, proprietario del territorio.

2. La zona comincia a dare indizi della presenza semitica sin dalla fine XVII sec. e, infatti, nella pianura adiacente, nel 1695 e nel 1725, vengono portati alla luce i due noti sarcofagi antropoidi di chiara influenza greca del VI-V sec. a.C., oggi conservati al museo A. Salinas di Palermo.

3. Nella zona archeologica si trova una grotta ad ovest della quale sono stati scoperti dei ruderi dedicati a Kronos e questo fa supporre che i due sarcofagi antropoidi appartenessero alle sacerdotesse addette al culto del dio. Tra gli altri reperti, trovati nella Cannita, un’arula che rappresenta il tema del cavallo assalito dai grifoni; i resti di una coppa votiva; un esemplare fittile di gallo dedicato al dio Apollo; un ciondolo di collana in pasta vitrea e due monete di bronzo.

4. Il suo territorio è stato sede di battaglie e ciò è dimostrato dai pochi ruderi rimasti: una villa del XVIII secolo costruita sulle fondamenta di una nobile casa musulmana e le torri Varese e Vitale di epoca spagnola, costruite a causa delle continue incursioni dei pirati provenienti dalla vicina Africa.

5. S’inizia a parlare di Villabate intorno al 1700. Il progenitore fu l’abate Antonio Agnello che fece erigere una villa con una piccola cappella annessa e varie case per la popolazione.

6. Nel 1981 gli “Abbatesi” chiedono la separazione da Palermo che fu concessa cinque anni dopo, dando al paese il nome di Villabate, ossia “Villa dell’Abate“. Oggi il territorio di Villabate comprende anche le frazioni di Pomara, Ficarazzelli e Favara.

Locandina Fiera Agroalimentare Villabate

Cari buongustai e nomadi del gusto, la Fiera Agroalimentare “Sapori d’autunno… e dintorni“, a Villabate, il 17 e 18 novembre, organizzata dall’Associazione “Io Amo Villabate”, con il patrocinio del Comune e l’importante contributo degli sponsor privati e giunta alla sua VI edizione, è la manifestazione che fa per voi.

Come ogni anno, in Piazza della Regione, ci sarà una esposizione e vendita di prodotti tipici locali: olive da tavola, pomodoro secco, vino locale, pane, pasta fresca, sfincione, salsiccia, frutta secca, olio extravergine, liquori, miele, cassate siciliane, cannoli con ricotta e biscotti tipici. Una due giorni di festa del sapore in cui non mancheranno momenti di cultura, spettacolo, giochi e gioiosa condivisione.

 


PROGRAMMA

Sabato 17 novembre

Inizio Fiera espositiva

Alle 15/23
Fiera espositiva con degustazione e vendita di prodotti tipici… e dintorni

Alle 16/19
Giochi e mascotte per il divertimento dei bambini

Alle 16,30
“I giochi di una volta” a cura delle Associazioni Arché e I doni del cuore

Alle 17,30
“Laboratorio gastronomico” a cura I.P.S.S.E.O.A. Pietro Piazza Palermo e l’Ente di formazione Euroform

Alle 16/20
Artisti di strada con animazione e spettacoli

Alle 19/20,30
Old Frequency in concerto

Alle 20,30
Spettacolo di Giovanni Cangelosi

Domenica 18 novembre

Alle 8/23
Fiera espositiva con degustazione e vendita di prodotti tipici… e dintorni

Alle 9/11
“ColazioniAmo in Piazza” colazione sociale di beneficenza a cura del Bar Desiderio e dell’ass. Fidapa

Alle 9/12
Visita guidata mostra permanente Carabinieri Villabate, a cura dell’Ass. Carabinieri Villabate

Alle 10
Ritrovo Ferrari, a cura di Scuderia Ferrari Club di Palermo e di Ribera

Alle 11,30
Torneo della Strummula, a cura di Hobbyarte Sicilia di Luigi La Franca

Alle 12 – Chiesa di San Giuseppe
Visita guidata al percorso iconografico

Alle 16/20
Artisti di strada con animazione e spettacoli

Alle 16/19
Visita guidata mostra permanente Carabinieri Villabate, a cura dell’Ass. Carabinieri Villabate

Alle 16,30
“Giochi di un tempo”, a cura di Hobbyarte Sicilia

Alle 17 – Chiesa di San Giuseppe
Visita guidata al percorso iconografico

Alle 17
Il Dolce Live preparato dai bar villabatesi

Alle 17,30
Balliamo in Piazza

Alle 18,30
Musica e spettacoli animeranno la piazza

Alle 20
Spettacolo di cabaret “Mettiti nei miei panni” de I Supra e Sutta

Alle 20,30/22
Spettacolo conclusivo direttamente da Sicilia Cabaret “Simone Riccobono e Chris Clun”

Buona Villabate a tutti.

 

Tag:
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Radiografia, Tac e Pet: tra nuove tecnologie e ars medica

L’attuale presidente della Società Italiana di Radiologia Medica, professore Roberto Grassi, ha dichiarato un po' di tempo fa che "Abbiamo bisogno di clinici che facciano i clinici, di medici che facciano i medici, perché in gioco non c’è solo spreco di risorse, ma anche la sicurezza dei pazienti, che devono essere esposti a radiazioni ionizzanti solo se veramente necessario".
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Abbiamo molto da imparare

“Nzu”! Suono quasi gutturale che usciva con una smorfia da chi quasi a significarvi che “nenti sacciu e nenti sapia” voleva chiudere al nascere qualunque tipo di conversazione e tu sapevi che anche se ti fossi perso era certamente giunto in Sicilia.
Andiamo a quel Paese
di Valerio Bordonaro Marco Scaglione

Diario di Singapore – Seconda Parte

Opportunità di business per le aziende siciliane, sia nella grande distribuzione, sia in hotel, ristoranti e catering. A Singapore i prodotti che potrebbero avere mercato sono: i preparati per gelato, i dolci da forno, i formaggi, le birre semi-artigianali, le conserve di verdura e le conserve ittiche.