"Accanto agli ultimi", più di cento vaccinati nell’ambito della campagna solidale :ilSicilia.it
Palermo

l'iniziativa

“Accanto agli ultimi”, più di cento vaccinati nell’ambito della campagna solidale

di
13 Maggio 2021

Primi vaccinati alla Missione Speranza e Carità di Palermo. Cinquantuno i poveri della città immunizzati stamattina, nell’ambito dell’iniziativa “Accanto agli ultimi”, per includere nella campagna vaccinale anti-Covid anche i meno fortunati. Stamattina una squadra di medici vaccinatori ha bussato alla struttura di via Archirafi 31, dove alloggia una delle comunità di persone che il missionario laico Biagio Conte raccoglie dalla strada dai primi anni Novanta per strapparle all’emarginazione.

“Nel vaccino e nei medici che sono venuti a somministrarlo questi uomini hanno visto una speranza – ha detto don Pino Vitrano, sacerdote della Missione Speranza e Carità -. Sono persone con storie drammatiche e che sono stati mortificati in molte situazioni. Grazie di cuore per questa attenzione agli ultimi”. 

Il commissario Covid di Palermo e provincia, Renato Costa, ha rinnovato l’impegno a continuare in questa direzione, per includere nella campagna vaccinale anche i più svantaggiati. “Nessuno deve essere dimenticato – ha dichiarato Costa -. Continueremo ad andare nei quartieri più difficili della città per immunizzare chi non è in condizione di raggiungere l’hub della Fiera del Mediterraneo e gli altri centri vaccinali. È una promessa che facciamo a Palermo: non lasceremo indietro nessuna persona in difficoltà”.

Più di cento i vaccinati nell’ambito della campagna “Accanto agli ultimi”, lanciata dalla Regione Siciliana in collaborazione con la struttura commissariale e il Comune di Palermo. Primi due appuntamenti ad aprile a Ballarò e Villa Zito, tra i quadri della Fondazione Sicilia; da questa settimana l’iniziativa è approdata nei quartieri popolari e periferici della città, come la Zisa e lo Zen. Si prosegue domani, venerdì 14 maggio, con due nuovi appuntamenti: uno in piazza Danisinni, alla parrocchia Sant’Agnese, alle 9,30 e l’altro a Brancaccio, al Centro Padre Nostro, alle 15,30.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin