Accoglienza ed Integrazione: nasce la collaborazione tra COOPERA, Regione e ANCI Sicilia :ilSicilia.it

l’incontro

Accoglienza ed Integrazione: nasce la collaborazione tra COOPERA, Regione e ANCI Sicilia

di
26 Maggio 2022

Si è svolto, con una buona partecipazione di rappresentanti di Comuni ed operatori del settore, l’incontro dal titolo “Dall’accoglienza all’inclusione: il governo regionale del fenomeno migratorio in Sicilia”. Un momento di dibattito organizzato dall’ANCI Sicilia nell’ambito del progetto COOPERA, finanziato dal Ministero dell’Interno e con capofila il Comune di Palermo e che ha visto coinvolti anche l’Ufficio Speciale Immigrazione della Regione Siciliana e l’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia.

Presenti anche i responsabili dei progetti gestiti direttamente dall’Assessorato regionale e finanziati dall’Unione Europea e dai Ministeri del Lavoro e dell’Interno, rivolti soprattutto a sostenere le politiche d’accoglienza ed inclusione dei cittadini stranieri presenti in Sicilia e nello specifico: azioni di contrasto al caporalato, formazione civico linguistica, integrazione dei migranti, supporto ai centri per l’impiego, sostegno ai minori stranieri non accompagnati e contrasto alla tratta.

Tra i progetti della Regione messi in atto quello di SU.PR.EME e + SU.PR.EME con l’attivazione del primo Helpdesk interistituzionale Anticaporalato, di PRISMA, il piano di intervento Regionale multilivello e multistakeholder, di COM.IN 4.0 riguardante le competenze di integrazione avviate nel tempo dalla Regione. Particolare attenzione è stata posta al progetto ET-LABORA, con l’attivazione di servizi di supporto ai Centri per l’Impiego della Regione Siciliana mediante l’utilizzo di mediatori linguistici e operatori legali, con l’obiettivo di agevolare la domanda e l’offerta lavorativa.

Durante l’incontro è stato evidenziato dal Dirigente dell’Ufficio Speciale Immigrazione Michela Bongiorno e dal Segretario generale dell’ANCI Sicilia, Mario Emanuele Alvano, come sia di fondamentale importanza creare una forte sinergia e collaborazione tra la Regione Siciliana e il Coordinamento dei circa 90 Comuni aderenti alla rete SAI, con oltre 100 progetti attivi e 5000 posti, che rappresentano a livello nazionale circa il 15% dei posti disponibili. Una strada intrapresa insieme che oltre a far fronte comune per una migliore programmazione e gestione delle risorse, consolidi una Rete che vada oltre i Progetti, sviluppando attività nel campo sociale e delle fragilità presenti nelle realtà grandi e piccole della Sicilia.

Tra gli interventi anche quello della Responsabile di COOPERA, Angela Errore, che ha voluto sottolineare come il progetto sia stato concepito proprio per migliorare le capacità e le competenze delle Pubbliche Amministrazione che operano nel settore, evidenziando che questa attività potrà essere funzionale per sostenere il Sistema di Accoglienza ed Integrazione creato in questi anni in Sicilia. Tra i punti sviluppati nel suo intervento anche la necessità che la normativa regionale si allinei a quella nazionale, soprattutto relativamente agli standards strutturali per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati, che potrebbe notevolmente agevolare l’attività dei Comuni della Rete SAI. Una problematica, quest’ultima, evidenziata anche da Giulia Mariani del Servizio Centrale Nazionale, intervenuta in videoconferenza.

Tra gli argomenti sviluppati durante l’incontro anche quello di Fiorella Palumbo dell’Ufficio Scolastico Regionale della Sicilia, riguardante la formazione ed istruzione per migliorare l’integrazione, con il potenziamento dei Centri per l’Istruzione degli Adulti (CPIA). Punto tra l’altro sostenuto anche da Angelo Tudisca, vice sindaco di Tusa, comune titolare di un centro di accoglienza ed integrazione che man mano si è ampliato coinvolgendo altri 2 piccoli comuni limitrofi, Motta d’Affermo e Castel di Lucio.

© Riproduzione Riservata

Blog

di Renzo Botindari

La Cosa Giusta

Il mio mondo è pieno di individui che hanno preso le scorciatoie e che con la loro scarsa morale minano alla base giornalmente i nostri principi essendo esempio di una classe vincente

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Fine del Referendum?

Il voto delle amministrative del 12 giugno, i suoi risultati, con l’esultanza dei vincitori e la delusione degli sconfitti con il carico di polemiche e di recriminazioni, ha messo in ombra fino alla sua rimozione

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.