“Accoglienza sicura Madonie CoVID-Free”: un progetto a misura di turista :ilSicilia.it
Palermo

Un territorio tutto da scoprire

“Accoglienza sicura Madonie CoVID-Free”: un progetto a misura di turista

di
3 Giugno 2020

Le Madonie sono luogo di malìa, ricco di storia, arte, bellezze paesaggistiche, tradizioni culturali e culinarie, uno scrigno prezioso dalla forte identità espressa e siglata, il primo giugno appena trascorso, dal Patto Territoriale “Accoglienza sicura Madonie CoVID-Free, per poter garantire gli ospiti e i turisti. Questo importante progetto nasce per mettere in risalto come la “pandemia” non abbia toccato questa realtà che, a oggi, risulta essere “sana” e pronta ad essere vissuta e goduta.

Il Patto sottoscritto da quattro soggetti, tra cui il Consorzio Turistico “Cefalù-Madonie-Himera”, rappresentato dal Presidente Francesco Dolce, l’Unione dei Comuni “Madonie”, rappresentato dal Presidente Pietro Macaluso, il GAL ISC Madonie dal Presidente Santo Inguaggiato, l’Agenzia di Sviluppo SO.SVI.MA Spa, che è anche soggetto rappresentato dal Distretto Turistico “Cefalù e parchi delle Madonie di Himera”, nonché Coordinatore Tecnico dell’Area Interna delle Madonie con il suo Amministratore Unico Alessandro Ficile, ha l’obiettivo di creare un “Brand Madonie”, in realtà da sempre in nuce.

Francesco Dolce, Presidente del Consorzio Turistico “Cefalù-Madonie-Himera“, con chiarezza ha dichiarato che “si riparte dalle peculiarità di un territorio dalle tantissime attrattive, in un momento di emergenza, che lo ha visto con zero casi di Covid-19, cosa che permette un nuovo inizio, una ripartenza, i cui semi erano stati già piantati nel 2001.  Gli attori di questo Patto, di cui faccio orgogliosamente parte, vogliono essere soprattutto “registi”, avendo una conoscenza e una visione ad ampio raggio. La nostra missione è quella di promuovere una zona che ha tantissimo da offrire ed è scoperta continua“.

Sinergia assoluta, quindi, tra l’Unione dei Comuni “Madonie” e le aziende operanti nella filiera Turistico-ricettiva che, accomunati dalla stesso sguardo attento e fiducioso, in quanto fattivo, sul futuro del territorio che custodisce chiese meravigliose, panorami mozzafiato, vicoli e cortili suggestivi, sentieri che si inerpicano in passeggiate indimenticabili, vi attendono con la loro “Accoglienza sicura Madonie CoVID-Free”.

Chiudiamo con Leonardo Sciascia che a proposito della nostra isola, e il meraviglioso territorio madonita si inscrive perfettamente in questa definizione, affermava: “L’intera Sicilia è una dimensione fantastica. Come si fa a viverci senza immaginazione?”

Il motto che speriamo diventi virale è: “R-Estate in Sicilia”.

 

 

 

[Le bellissime foto ci sono state concesse da Giovanni Nicolosi]

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Ferranti