Accordo Stato-Regione sul disavanzo, Musumeci: "Allegra gestione per 30 anni" | VIDEO :ilSicilia.it
Banner Bibo

la conferenza stampa a Catania

Accordo Stato-Regione sul disavanzo, Musumeci: “Allegra gestione per 30 anni” | VIDEO

di
16 Gennaio 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

Il Presidente della Regione Nello Musumeci ha convocato una conferenza stampa durante la quale sono stati illustrati i termini di accordo con lo Stato per il piano di rientro dal disavanzo di quasi 2 miliardi della Regione e i dettagli sull’istituzione della Zona Rossa in Sicilia. A Catania presenti anche l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, l’assessore all’Istruzione Roberto Lagalla e l’assessore all’Economia Gaetano Armao.

Sull’accordo con lo Stato, Musumeci ha ricordato come con l’applicazione del 118 la Regione abbia dovuto aprire ‘gli armadi segreti‘. La Corte dei conti ha inoltre sollevato la questione del disavanzo di 2 miliardi di eurodeterminato da decenni di allegra gestione delle finanze pubbliche e disordine contabile per quasi un trentennio“, ha sottolineato il governatore. “Paghiamo per responsabilità non nostre“, ha sottolineato Musumeci, che ha parlato per questo di “amarezza“, contrapposta all’ “opportunità: finalmente riusciamo a mettere in ordine i conti della Regione, ne godrà chi verrà dopo“. Una “regione con le carte in regole”, ha detto Musumeci, citando Piersanti Mattarella.

Nel dettaglio si tratta di operare tagli, mettere in ordine i conti delle partecipate e ridurre costi che si sono consolidati. Nel merito, Musumeci ha riservato una stilettata al suo predecessore: “L’accordo Crocetta-Padoan ha costretto a rinunciare al 5 milioni di euro: l’autonomia della rinuncia contro autonomia della responsabilità, questo è lo spirito che ha animato l’accordo col governo centrale“, ha detto Musumeci.

I TERMINI DELL’ACCORDO STATO-REGIONE

Grazie all’accordo Stato-Regione tra il Governo guidato dal premier Giuseppe Conte e la Regione Siciliana per la riqualificazione della spesa pubblica regionale nel 2021 saranno liberati 421 milioni di euro.

Sono i dati illustrati in conferenza stampa dal governatore, Nello Musumeci, e dal vicepresidente e assessore regionale all’Economia, Gaetano Armao. L’intesa raggiunta con il ministero dell’Economia e approvata dal Consiglio dei Ministri distribuisce il disavanzo su un decennio dal 2022 e prevede risparmi di spesa per 1740 milioni di euro dal 2021 al 2029.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Blog

di Renzo Botindari

Come andato questo giro?

Lo sanno tutti che qui tutto cambia affinché tutto rimanga come prima e per questo per avere una chance dopo aver perso, meglio non farsi nemico l’avversario
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Italpress

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin