Accordo Ue-Cina su Dop e Igp. Ma si dimenticano della Sicilia :ilSicilia.it

Assenti molti prodotti dell'Isola

Accordo Ue-Cina su Dop e Igp. Ma si dimenticano della Sicilia

7 Novembre 2019

Non c’è nessun prodotto siciliano tra i cento europei e i 24 italiani oggetto dell’accordo bilaterale che tutelerà le indicazioni geografiche protette europee in Cina e altrettante Igp cinesi in Europa.

Oltre un quarto delle Igp europee tutelate dall’intesa tra Pechino e Bruxelles sono italiane: tra queste, il Barolo, il parmigiano reggiano e il grana padano, il gorgonzola, la mozzarella di bufala campana, il prosciutto di Parma e quello di San Daniele, il taleggio, la bresaola della Valtellina, l’aceto balsamico di Modena, il prosecco e il Chianti, tutte indicate con la traduzione cinese, in ideogrammi. Nell’Ue, in cambio saranno protette 100 Igp cinesi.

Assenti, però, i prodotti siciliani. Mancano, infatti, specialità quali le arance rosse di Sicilia, i pomodori di Pachino, il pistacchio di Bronte o il vino Marsala. Secodno alcuni europarlamentari c’è la possibilità che queste prelibatezze possano essere oggetto di accordi futuri con la Cina. Per il momento, però, la Sicilia resta furoi dall’accordo.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.