24 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 12.29
Palermo

Donati duemila euro dai soci

“Acquista un tasto”, il Conservatorio di Palermo premia Coop Alleanza 3.0

24 Giugno 2019
'
Il nuovo pianoforte Steinway Gran Coda - ph © rosellina garbo 2018
'
'
'
'

SCORRI LE FOTO IN ALTO

 

Si è tenuto sabato scorso, alla presenza di appassionati e soci provenienti da tutta la Sicilia, il concerto degli allievi del Conservatorio Alessandro Scarlatti di Palermo, organizzato per celebrare l’acquisto simbolico uno degli ottantotto tasti del pianoforte “gran coda” Steinway & Sons da parte dei Soci Coop, tra i primi ad aderire alla raccolta fondi lanciata a suo tempo dall’istituto musicale palermitano.

Ammonta a duemila euro il contributo raccolto a Palermo dai soci della cooperativa, che sommato alle altre donazioni da parte di aziende, associazioni e privati cittadini, ha reso possibile per il Conservatorio l’acquisto di uno strumento di grande valore, in grado di assecondare “le più alte ambizioni artistiche e professionali degli studenti ed essere da ulteriore stimolo ai docenti”, come sottolineato dal presidente Gandolfo Librizzi.

È stato vicedirettore del Conservatorio, Ignazio Schifano, a consegnare il riconoscimento al presidente del consiglio di zona Soci Coop Alleanza 3.0Agostino D’Amato.

“Contribuire al benessere e allo sviluppo, anche culturale, dei territori in cui opera è uno dei valori fondanti della nostra Cooperativa”, ha dichiarato Giovanni Pagano, coordinatore Politiche Sociali area Sud di Coop Alleanza 3.0

Ad esibirsi nell’ambito dell’evento – con un programma di musiche che comprendeva Brahms, Chopin, Poulenc, Granados, Shostakovic e Scriabin – sono stati Elisa Comito, Alessandro Ammirata, Luciana Sacco, Pietro Scelsi, Alessio Esposito, studenti dei maestri Rosangela Mangiapane, Gennaro Pesce, Ranieri Schicchi, Donatella Sollima ed Enza Vernuccio.

 

LEGGI ANCHE:

“Acquista un tasto”, Coop Alleanza 3.0 dona un pianoforte al Conservatorio di Palermo

Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.