Addio al Maestro Ennio Morricone, il musicista premio Oscar aveva 91 anni :ilSicilia.it

si è spento nella notte

Addio al Maestro Ennio Morricone, il musicista premio Oscar aveva 91 anni

di
6 Luglio 2020

Ennio Morricone, il grande musicista e compositore, autore delle colonne sonore più belle del cinema italiano e mondiale, si è spento nella notte.

Il triste avvenimento è avvenuto all’interno di una clinica romana. La scomparsa è la causa delle complicazioni di una caduta all’età di 91 anni. Ennio Morricone si era rotto il femore.

La carriera

Impossibile scindere il suo nome da quello di Sergio Leone. Il primo passo verso l’immortalità, riconosciuto con un Oscar solo nel 2016 per la colonna sonora di The Hateful Eight

La collaborazione con Leone portò, infatti, a capolavori come Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più Il buono il brutto e il cattivo, C’era una volta il West, Giù la testa e C’era una volta in America.

Indimenticabili anche altri pezzi della storia del cinema mondiale come Mission di Roland Joffé, Gli intoccabili di Brian De Palma, U Turn di Oliver Stone, La leggenda del pianista sull’oceano di Tornatore e tanti altri.

Una collaborazione importante è stata proprio quella con il regista siciliano Giuseppe Tornatore, la cui vetta è stata sicuramente raggiunta con  Nuovo Cinema Paradiso. Da quella collaborazione è nato un forte legame tra i due che ha portato Tornatore a scrivere, nel 2018, Ennio – The Maestro. Un libro intervista in cui il regista a ripercorso l’incredibile carriera del più grande compositore della storia del cinema e non solo.

Morricone, in un’intervista, a seguito della suddetta collaborazione disse: “Ho sposato una siciliana, il che mi ha permesso di conoscere da vicino la sicilianità. Ma grazie all’arte di Tornatore ho avuto la conferma delle mie sensazioni su questa terra che è bella anche per le sue contraddizioni oltre che per la sua umanità. Quello siciliano è un popolo eletto nei migliori casi e nei peggiori. E credo che a prevalere sia certamente il suo lato positivo“.

I premi

Con The Hateful Eight di Quentin Tarantino, il Maestro, ha avuto la possibilità di vincere un Oscar per la migliore colonna sonora. Nel 2007 aveva ricevuto quella alla carriera e ancor prima cinque candidature.

Ma il compositore, riconosciuto in tutto il mondo aveva ricevuto un’infinità di altri premi. Tra essi il Leone d’Oro alla carriera, tre Grammy Awards, quattro Golden Globes, sei Bafta, dieci David di Donatello, undici Nastri d’argento, due European Film Awards, un Polar Music Prize. 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Il Gatto Obeso e le ZTL

Il gatto obeso e sazio non avrà mai stimoli a sforzarsi per andare a cercare i topi. Quindi non ho aspettative da “nuovi soldati”, sono siciliano e vivo a Palermo e dietro a nuovi volti mi farò la domanda più importante: “a cu appartieni?”
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.