Addio Franco Battiato: Orlando legge 'La Cura' | VIDEO :ilSicilia.it

scomparso oggi

Addio Franco Battiato: Orlando legge ‘La Cura’ | VIDEO

di
18 Maggio 2021

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La scomparsa di Franco Battiato rappresenta un grande dolore per la cultura del nostro Paese. Battiato ha incarnato la dimensione di una Sicilia aperta alle influenze culturali e alla spiritualità del mondo arabo, del Mediorente e dell’Oriente. Ha coniugato musica leggera e intensa ricerca spirituale.

Per commemorare il Maestro, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e presidente di ANCI Sicilia, ha voluto leggere una delle opere più importanti del musicista appena scomparso: “La cura”.

LA DICHIARAZIONE

“Oggi è scomparso un protagonista sensibile e colto di livello internazionale e promotore di tante eccellenze artistiche siciliane che è riuscito a coniugare un intenso percorso di ricerca spirituale con la musica cd leggera, regalando agli ascoltatori una prospettiva originale e stimolante”. Ha dichiarato Leoluca Orlando.

“Franco Battiato ha incarnato la dimensione di una Sicilia aperta da sempre alle influenze culturali e alla  spiritualità de Mediterraneo e della Mitteleuropa  – continua il presidente Orlando – lasciandoci un immenso patrimonio rappresentato dalla sua opera fatta di musica, film, documentari e profonde riflessioni sulla vita e sulla umanità

“Rivolgiamo un invito ai Sindaci siciliani a farsi promotori di momenti dedicati al ricordo del grande Maestro siciliano – conclude Orlando –  dando e promuovendo la lettura di alcuni passi tratti dai suoi testi e  registrando video da diffondere tramite i canali social”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin