Aeroporto Birgi, Ferrandelli (+Europa): "Volano del territorio abbandonato dalla politica, da Palermo tentiamo soccorso con Gesap” :ilSicilia.it
Palermo

Componente della commissione Bilancio

Aeroporto Birgi, Ferrandelli (+Europa): “Volano del territorio abbandonato dalla politica, da Palermo tentiamo soccorso con Gesap”

12 Luglio 2019

Oggi in commissione Bilancio a Palermo, abbiamo voluto dare un segno forte ed inequivocabile sulla vicenda che riguarda lo scalo trapanese, quello di esserci sempre, non solo durante le campagne elettorali“, a dirlo Fabrizio Ferrandelli, componente della direzione nazionale di Più Europa.

Proprio nei mesi in cui il territorio dovrebbe beneficiare del volano economico e delle opportunità portate dall’aereoporto, si assiste al totale degrado ed abbandono da parte della politica siciliana e nazionale, pronta sempre a lisciare il pelo soltanto durante le elezioni. Oggi ho utilizzato l’unica leva in mio possesso – continua l’esponente di Più Europa – quello di convocare i vertici della Gesap (società partecipata del Comune di Palermo che gestisce lo scalo del capoluogo) per prospettare il vantaggio gestionale e di crescita economica che potrebbe portare la gestione integrata tra i due aeroporti”.

Due aeroporti a pochi km di distanza potrebbero, infatti, potenziare il traffico aereo e differenziare le tratte così da aumentare il volume di presenze dei passeggeri in transito per la Sicilia. Una gestione che porterebbe sicuramente utili a Gesap e che consentirebbe al territorio trapanese di far ripartire una infrastruttura tanto vitale quanto essenziale a far rifiatare l’indotto economico che le si era creato intorno e che ormai boccheggia“.

Chiederemo inoltre – conclude Ferrandelli- di allargare urgentemente il confronto alla Regione prospettando una ipotesi percorribile e chiedendo a tutti, per parte, di assumersi le proprie responsabilità”.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

L’Indivia e l’Invidia?

Ricordate ognuno è ciò di cui si circonda, se ci si circonda del nulla e se si dà spazio al nulla è perché per primi non si crede nel nostro valore e tutto questo credetemi non potrà durare, si ci vorrà ancora del tempo, ma questo “giorno della marmotta finirà”.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Caino e Abele

L’odio tra fratelli genera nei genitori un forte dispiacere. Si chiedono: “dove abbiamo sbagliato?”. Trovare il colpevole non serve a risolvere la questione. Provate a studiare una soluzione di compromesso e, se non trovate terreno fertile, considerate le ragioni divine di questo impasse.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”. 
Wanted
di Ludovico Gippetto

“I vestiti nuovi” della dea di Morgantina

Il caso della famigerata dea di Morgantina, ritornata in Sicilia nel 2011 dopo una lunga trattativa con uno dei più grandi musei del pianeta: il J. Paul Getty Trust di Malibu, in California.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.