Aeroporto di Palermo: droga nascosta in valigia, francese beccato dai cani :ilSicilia.it
Palermo

l'unità cinofila della finanza

Aeroporto di Palermo: droga nascosta in valigia, francese beccato dai cani

di
28 Agosto 2020

Nei giorni scorsi, i finanzieri della Compagnia di Punta Raisi in servizio all’aeroporto “Falcone/Borsellino” di Palermo, unitamente ai funzionari dell’Ufficio delle Dogane, hanno fermato – grazie anche all’impiego dell’unità cinofilaUgo” – un cittadino francese appena sbarcato da un volo proveniente da Parigi e trovato in possesso, complessivamente, di circa 24 grammi di sostanze stupefacenti.

In particolare, il passeggero – partito da Parigi con amici per trascorrere le vacanze in Sicilia – è stato trovato in possesso di circa 9 grammi di hashish e 15 grammi di marijuana occultati nel proprio bagaglio personale all’interno di un deodorante stick.

Per tale motivo il passeggero è stato denunciato alla locale Procura della Repubblica mentre la sostanza stupefacente è stata sequestrata.

L’attività di servizio si inquadra nell’ambito della costante azione di controllo economico del territorio assicurata dalla Guardia di Finanza e dall’Agenzia delle Dogane a contrasto dei traffici illeciti che attraverso gli spazi doganali interessano il territorio nazionale.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
L'angolo della dietista
di Marina Sutera

La parola ‘dieta’

Dieta è un termine di origine greca che vuol dire appunto “stile di vita” intesa come abitudini alimentari corrette supportate da un’adeguata attività fisica
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Scandali in Vaticano

E’ di questi giorni lo scandalo che ha coinvolto il Vaticano e ha portato alla decisione di Papa Francesco di far dimettere il cardinale Angelo Becciu, diplomatico di carriera, dalla guida della Congregazione dei Santi e dalle funzioni di cardinale.
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.