Aeroporto di Palermo: interventi per 72 milioni | Video :ilSicilia.it

Ad aprile l'apertura dei cantieri

Aeroporto di Palermo: interventi per 72 milioni | Video

di
19 Novembre 2018

Strutture a prova di terremoto, restyling architettonico interno ed esterno, terminal passeggeri rinnovati, più gate d’imbarco, varchi di sicurezza e banchi check-in, nuove rampe pedonali e pontili di collegamento al piazzale aeromobili. Sono questi alcuni degli interventi che saranno presto realizzati presso l’aeroporto Falcone e Borsellino di Palermo. Il progetto, del valore di 72 milioni di euro, è stato presentato stamani in conferenza stampa al Centro direzionale dell’aerostazione, alla presenza tra gli altri del sindaco di Palermo Leoluca Orlando e del presidente di Gesap, la società che gestisce lo scalo, Tullio Giuffrè.

I lavori del primo lotto, per un importo pari a 48 milioni di euro, cominceranno ad aprile e si concluderanno entro entro il 2020. Si parte con l’adeguamento sismico e la ristrutturazione del terminal passeggeri. Il bando per l’affidamento dei lavori è stato già pubblicato e scadrà il 27 dicembre 2018, mentre quello per l’assegnazione del servizio di direzione dei lavori scadrà il 17 dicembre.

Saranno riconfigurate le sale per i passeggeri e per i viaggiatori a ridotta mobilità (Prm), creati nuovi uffici per gli enti che hanno sede in aeroporto, per gli handler e la biglietteria. Sarà ammodernata la sala per la restituzione dei bagagli, così come l’area arrivi Shengen e imbarchi extra Shengen. Fronte unico per i varchi di sicurezza, che passeranno da 14 a 18. Su un unico fronte anche i banchi check-in, che cresceranno di 9 unità: da 35 a 44, mentre i gates passeranno da 14 a 16. Nuovi ristoranti, locali terrazza e lounge vip.

Anche l’area commerciale, infatti, sarà interessata dal progetto. Questa, infatti, verrà ampliata del 42%: le zone retail passeranno da 10 a 19 e le zone food & beverage da sei a dieci. Secondo le stime fatte lo sviluppo delle aree commerciali porterà benefici in termini di ricavo per almeno 5 milioni di euro all’anno. A fine intervento l’area complessiva del terminal passerà dagli attuali 37.264 metri quadrati ai 44.977, mentre la superficie commerciale passerà da 2.890 a 4.100 metri quadrati.

Il terminal passeggeri sarà ampliato sia verso il mare (land side) sia verso il piazzale aeromobili (air side). Sarà costruito un avancorpo e un impianto fotovoltaico di oltre duemila metri quadrati che produrrà 487 kWh. I cantieri non ridurranno l’operatività dell’aeroporto. Le opere progettate saranno realizzate secondo una precisa scansione temporale, con l’obiettivo di mantenere costantemente in esercizio l’aerostazione e di contenere al massimo eventuali disagi. La Gesap predisporrà un adeguato piano di comunicazione (segnaletica e avvisi) per orientare al meglio il passeggero.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin