Aeroporto Punta Raisi: boom di passeggeri per le festività di Natale :ilSicilia.it
Palermo

Germania, Uk, Spagna e Francia le mete predilette

Aeroporto Punta Raisi: boom di passeggeri per le festività di Natale

15 Dicembre 2017

PALERMO. Impennata di passeggeri durante le feste natalizie all’aeroporto di Palermo Falcone e Borsellino.

Chiusura d’anno con i botti: 5 milioni e 800mila passeggeri (+9,4%), circa mezzo milione in più del 2016. Dai dati elaborati dall’ufficio statistiche della Gesap, la società di gestione dell’aeroporto di Palermo, nel periodo compreso tra il 21 dicembre 2017 e l’8 gennaio 2018 transiteranno dallo scalo palermitano, tra arrivi e partenze, circa 290mila passeggeri, 53mila in più (+22,94%) rispetto allo stesso periodo a cavallo tra il 2016 e il 2017.

Si stima che il traffico nazionale sarà intorno ai 240mila passeggeri (+19,90%), mentre il traffico internazionale, grazie alle rotte che operano per l’intero anno (Norimberga, Madrid, Francoforte, Monaco e Londra Heathrow, oltre alle nuove Budapest e Wroclaw), è in aumento del 43,29%, con circa 50mila passeggeri in più.

I paesi dove si registra un maggiore traffico incoming ed outgoing sono la Germania (Monaco, Francoforte, Memmingen, Norimberga, Berlino Schoenefeld, Dusseldorf Weeze) con il 65,38% in più rispetto allo scorso anno; il Regno Unito, (Londra Gatwick e Londra Stansted e la conferma della rotta annuale per Londra Heathrow), +24%; la Spagna (Barcellona e la conferma annuale per Madrid) segna un incremento del 66,67%; la Francia, con la conferma della programmazione delle rotte del 2016 per Marsiglia e Parigi Beauvais, segna un incremento del 15,38%.

“Durante tutto l’anno, l’aeroporto di Palermo ha registrato una crescita costante – dicono Fabio Giambrone e Giuseppe Mistretta, presidente e amministratore delegato della Gesap – Nei mesi estivi sono state toccate punte di oltre seicentomila passeggeri. Nei mesi invernali, la crescita del traffico passeggeri ha viaggiato sopra il 25%, con una media di 3mila viaggiatori in più al giorno. Il 2017 si chiude con un risultato di crescita importante, che continuerà anche nel nuovo anno, con l’arrivo di altri nuovi collegamenti”

© Riproduzione Riservata
Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Magistratura e politica

Dal blog "Segreti e non misteri", Alberto Di Pisa riflette sul difficile rapporto fra magistratura e politica, in uno sistema di diritto come quello italiano.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.