Agenti in borghese e auto civetta, via al piano del Comune contro le lucciole nelle strade del sesso :ilSicilia.it
Palermo

La mappa dei controlli

Agenti in borghese e auto civetta, via al piano del Comune contro le lucciole nelle strade del sesso

di
23 Gennaio 2018

PALERMO. Guerra aperta alle lucciole. Il Comune di Palermo sarebbe stato “strigliato” dal Prefetto Antonella De Miro e il sindaco Leoluca Orlando costretto ad “alzare la voce” ordinando al nuovo comandante della polizia municipale di effettuare dei controlli mirati al Parco della Favorita, da sempre terreno prediletto per le prostitute della città.

Ma non solo: da ieri (22 gennaio) al prossimo 4 febbraio i caschi bianchi presidieranno anche il quadrilatero della Marina, tra via Crispi–Foro italico–via Lincoln–via Roma; più la via Libertà e in viale Regione nel tratto compreso tra via Basile e corso Calatafimi, fino al parcheggio Basile. Saranno impegnati agenti in borghese, “in abiti civili e auto civetta”.

Meglio tardi che mai. Finalmente il sindaco Orlando si è svegliato dal suo lungo sonno e ha dato disposizioni alla polizia municipale di fare accurati controlli per contrastare la prostituzione”. Lo afferma Sabrina Figuccia, consigliere comunale dell’Udc, che prosegue: “Diceva qualcuno che a pensar male si fa peccato ma spesso s’indovina. E così, nei corridoi dei palazzi comunali, si sussurra che, nel corso di una tempestosa riunione in Prefettura, Orlando sia stato duramente redarguito dal prefetto e da qui sia nata l’ordinanza trasmessa al neo comandante dei vigili urbani Gabriele Marchese, che ha già ordinato ai suoi di pattugliare sia il Parco della Favorita che tutte le strade, soprattutto del centro storico, che tradizionalmente ospitano il tristissimo spettacolo della prostituzione. E’ da tempo, troppo tempo, che tutti sanno quello che avviene sotto i nostri occhi, ma nessuno finora ha potuto, o voluto, fare qualcosa di concreto. Adesso, quest’ennesima iniziativa di Orlando, che mi auguro non resti l’ennesimo proclama ai quattro venti, una prassi alla quale il sindaco ci ha ormai abituato. Contrastare la prostituzione significa soprattutto liberare le tantissime vittime, creare delle regole certe, come avviene in molti altri paesi civili, facendo in modo di eliminare un sistema di criminalità, che prospera da sempre alla luce del sole. E’ arrivato il momento di dire finalmente basta”.

Dopo questi 15 giorni di monitoraggio e “guerra” alle lucciole, i vigili dovranno riportare gli esiti dei controlli notturni.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin