Aggressione a Ursino, Cannella (FdI): "Irresponsabile agitare anacronisticamente il pericolo fascista" :ilSicilia.it
Palermo

L'opinione del coordinatore regionale di Fratelli d'Italia

Aggressione a Ursino, Cannella (FdI): “Irresponsabile agitare anacronisticamente il pericolo fascista”

di
21 Febbraio 2018

“La colpevole irresponsabilità di chi è alla ricerca di un facile consenso agitando anacronisticamente da mesi il pericolo fascista, ha innescato l’azione degli estremisti che con metodi da criminalità organizzata si sono resi protagonisti di una aggressione assurda e fuori dal tempo”. Così Giampiero Cannella, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia, commenta l’aggressione al dirigente provinciale di Forza Nuova a Palermo Massimo Ursino.

“Ci auguriamo adesso che politici, commentatori e giornalisti – aggiunge – comprendano, finché si è in tempo, che non si può far tornare indietro il Paese consegnandolo ad una nuova tragica stagione di opposti estremismi. La maturità della classe dirigente di un Paese si caratterizza anche con il linguaggio che utilizza in occasioni come queste”.

Cannella esprime poi rammarico “per il fatto che il sindaco di Palermo Leoluca Orlando abbia perso l’occasione per consegnare alla città un messaggio chiaro. La sua dichiarazione, forse deliberatamente contraddittoria, non ha certamente contribuito ad esprimere una ferma condanna di un episodio gravissimo che rischia di innescare conseguenze ancora peggiori”.

“Non è tempo di sofismi e di distinguo – conclude l’esponente di FdI -. Occorre spegnere sul nascere le scintille dell’odio. La violenza politica va respinta e condannata sempre, senza ‘se’ e senza ‘ma’ a prescindere dalla matrice ideologica dalla quale è ispirata”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin