Aggressioni negli ospedali, i sindacati lanciano l'allarme: "Per passare dalle parole ai fatti bisogna farci scappare il morto?" :ilSicilia.it

Parlano i segretari regionali della Ugl sanità e della Ugl medici

Aggressioni negli ospedali, i sindacati lanciano l’allarme: “Per passare dalle parole ai fatti bisogna farci scappare il morto?”

di
26 Luglio 2018

Esprimiamo solidarietà e vicinanza al collega aggredito all’interno dell’ospedale di Acireale, augurandogli una pronta guarigione, e un ringraziamento ai Carabinieri della compagnia acese per il pronto intervento effettuato – affermano i segretari regionali della Ugl sanità e della Ugl medici, Carmelo Urzì e Raffaele Lanteri che aggiungono – Con grande rabbia non possiamo che rilevare come gli ospedali del catanese e non solo siano diventati trincee e campi di guerra, dove passare le giornate lavorative indenni è un autentico miracolo. Non possiamo più tollerare che un camice bianco, vero e proprio eroe contemporaneo, oggi debba recarsi a lavoro, per salvare vite, avendo paura di poter perdere la propria, ma per passare dalle parole ai fatti bisogna prima farci scappare il morto?

Chiediamo, dunque, al ministro Giulia Grillo di pretendere, prima di tutto, a nome dei colleghi medici e operatori sanitari di tutta Italia, una corsia preferenziale in parlamento già dal prossimo mese per la proposta di legge che prevede l’inasprimento delle pene nei confronti di chi aggredisce un sanitario all’interno di un’ospedale o di una guardia medica, ed in secondo luogo ottenere dal ministero competente, guidato da Matteo Salvini, un immediato potenziamento delle attività di vigilanza. Non stiamo parlando di cose impossibili, ma di semplici ed immediate iniziative che dipendono soprattutto da una reale volontà politica, da parte di tutte le istituzioni interessate, di fermare questa pericolosa escalation“.

LEGGI ANCHE: 

Violenza in corsia, un medico preso a forbiciate in testa. Un arresto nel Catanese

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

Vaccini, basta chiacchiere!

La consueta girandola dei colori delle regioni italiane colpisce ancora. Sembra di guardare dentro un caleidoscopio nel quale le forme ed i colori cambiano ad ogni movimento dell’oggetto

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin