Agricoltura, monta la protesta degli operatori nel Trapanese :ilSicilia.it
Trapani

a Calatafimi Segesta

Agricoltura, monta la protesta degli operatori nel Trapanese

di
28 Marzo 2019

Si alza il fronte della protesta degli agricoltori siciliani che sabato 6 aprile a Calatafimi Segesta (Tp), presso la biblioteca comunale, si riuniranno per affrontare la questione “agricoltura”.

Oggi il settore agricolo e zootecnico infatti vive in una drastica situazione di crisi che porta le aziende del settore a prestare la propria opera non riuscendo nemmeno a coprire i costi di produzione. Dopo l’incontro di Santa Caterina Villarmosa (Cl) a cui hanno partecipato più di 40 sindaci siciliani, fra cui il primo cittadino di Calatafimi Segesta, i sindaci di Caltanissetta, Messina e di tanti altri centri importanti della Sicilia, che hanno sottoscritto un documento unitario da ratificare nelle diverse Giunte e Consigli comunali. Anche nel Belice gli agricoltori hanno protestato per le strade della provincia a bordo dei propri mezzi agricoli.

Una situazione tragica che vede il comparto in ginocchio, una crisi che si protrae da anni, una grande anomalia economia che non dà il giusto merito ai prodotti siciliani riconosciuti nel mondo come eccellenze.

Il movimento spontaneo “Agricoltori Siciliani Riuniti” tramite l’attivista e imprenditore agricolo Salvatore Calderaro ha dichiarato che “la situazione agricola siciliana è al collasso. Assieme ai nostri sindaci chiediamo alle istituzioni regionali e nazionali di avviare una seria e attenta politica agricola che dia agli operatori del settore un prezzo minimo garantito tramite delle azioni che limitano l’ingresso sul suolo italiano di prodotti di dubbia provenienza nell’ottica di salvaguardare l’economia e soprattutto la salute pubblica”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
LiberiNobili
di Laura Valenti

La rabbia e il giro del corridoio magico

Benvenuti nel mio “corridoio magico” dal quale mi auguro uscirete cambiati grazie all’induzione e all’attivazione dell’energia inconscia che rivoluziona e riassetta i processi spontanei di autoguarigione ed evoluzione
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.