Agricoltura, Musumeci: "Per centinaia di lavoratori Esa arriva adeguamento contratto" :ilSicilia.it
Banner Bibo

l'annuncio

Agricoltura, Musumeci: “Per centinaia di lavoratori Esa arriva adeguamento contratto”

di
6 Maggio 2021

“Si conclude oggi, dopo un lungo e travagliato iter procedurale, la vicenda relativa all’adeguamento contrattuale degli operai a tempo determinato della meccanizzazione agricola dell’Esa, l’ente di sviluppo agricolo della Regione. In questo modo, dopo oltre dodici anni, restituiamo ai lavoratori un diritto per troppo tempo negato”.

Lo dichiara il governatore siciliano Nello Musumeci, commentando la decisione della Giunta regionale che ha dato il via libera alle delibere del Consiglio di amministrazione dell’Esa che recepiscono l’accordo sindacale di categoria stipulato nel 2017. Il contratto applicato, infatti, era ancorato nei suoi effetti giuridici ed economici all’anno 2009.

A esprimere soddisfazione per la risoluzione della vicenda è anche l’assessore all’Agricoltura Toni Scilla. “È un segnale tangibile di attenzione del governo Musumeci – sottolinea – verso i lavoratori che rappresentano una componente essenziale di questo organismo. Si tratta di un ulteriore tassello, dopo la riorganizzazione della governance, per il rilancio di un ente che riteniamo fondamentale come braccio operativo dell’assessorato all’Agricoltura”.

Con l’adeguamento voluto dal governo regionale, circa 370 operai agricoli a tempo determinato vedono riconosciuto il loro contributo di professionalità finalizzato alla “manutenzione del territorio e del paesaggio rurale”.

«L’applicazione del rinnovo contrattuale – aggiunge il presidente dell’Esa, Giuseppe Catania – restituisce dignità lavorativa ai “trattoristi” e rappresenta un’ulteriore leva volta al riconoscimento delle professionalità acquisite sul “campo”, operai oggi impegnati nell’esecuzione delle nuove attività (viabilità rurale, dissesto idrogeologico e interventi manutentivi nei Parchi archeologici) che costituiscono la nuova mission dell’Esa. Ringrazio il presidente Musumeci e l’assessore Scilla per la costante attenzione rivolta a questo Ente e ai suoi lavoratori».

© Riproduzione Riservata
Tag:

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Repubblica compie 75 anni!

Una delle cause principali delle difficoltà in cui versa il Paese, segnato da uno sbandamento anche morale, da una involuzione culturale e civile, nasce sicuramente dall’avere smarrito il senso di questa data, da un affievolirsi dei valori che sono stati alla base della nascita della Repubblica
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin