Agroalimentare, Assovini Sicilia: "Ottime premesse per la vendemmia" :ilSicilia.it

IL COMMENTO DI ALESSIO PLANETA

Agroalimentare, Assovini Sicilia: “Ottime premesse per la vendemmia”

15 Settembre 2019

Alessio Planeta, presidente Assovini Sicilia, l’associazione che riunisce 90 tra le principali aziende vitivinicole dell’isola, traccia un primo bilancio della vendemmia in corso. “Abbiamo quasi archiviato il primo mese di vendemmia e possiamo tracciare un iniziale bilancio di quello che e’ successo finora. Le uve ad oggi raccolte sono di qualita’ eccellente con una quantita’ media in calo fino al 20%, anche se e’ ancora presto per determinarne esattamente l’entita’. Il ritardo della maturazione delle uve e’ stato di circa 15 giorni e questo ha garantito maturazioni ottimali“.

Alessio Planeta

Smentite le previsioni di caldo intenso per questa stagione estiva 2019, l’andamento climatico ha visto in Sicilia un’estate fresca con buone escursioni termiche. “L’arrivo delle piogge tardive di inizio settembre – continua Planeta – e‘ stato un toccasana per le varieta’ ancora da raccogliere perche’ ha consentito un abbassamento delle temperature, salutare per completare la maturazione delle uve“.

Secondo Planeta “manca tuttavia ancora molto perche’ la vendemmia siciliana sia portata a compimento, dato che l’Isola, definita piu’ volte ‘continente vitivinicolo’ per la varieta’ dei suoi contesti pedoclimatici, e’ caratterizzata da una vendemmia lunga circa 100 giorni. Rimandiamo quindi alla sua conclusione per poter dare un giudizio definitivo sull’annata“.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Il cielo di Paz
di Mari Albanese

Lettera di un’adolescente dalla sua quarantena

Oggi la mia rubrica ospita una lettera molto intensa scritta da un’adolescente che ci narra i suoi giorni di quarantena. Osservare la vita attraverso i social e distanti dagli affetti più importanti per i giovanissimi è stato molto faticoso. Possono i libri aiutare a lenire la solitudine?
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.