Ai domiciliari per peculato l'ex presidente Coni di Ragusa | ilSicilia.it :ilSicilia.it
Ragusa

"Time out" per Rosario Cintolo, adesso agli arresti domiciliari

Ai domiciliari per peculato l’ex presidente Coni di Ragusa

12 Gennaio 2017

rosario-cintolo-600x300

“Time out” per Rosario Cintolo, ex presidente e delegato provinciale del Coni di Ragusa. L’ex Presidente del Coni è stato infatti raggiunto da un provvedimento disposto dal GIP, a conclusione di indagini sulla gestione dei contributi messi a disposizione della Scuola Regionale dello Sport nel periodo 2006-2012 dalla Regione Siciliana. Cintolo si trova agli arresti domiciliari con l’accusa di peculato, insieme a un altro indagato. La Guardia di Finanza – che ha passato al setaccio i contributi erogati dalla Regione Siciliana in favore del CONI di Ragusa – sta eseguendo un sequestro di beni per un valore di 600 mila euro.

A dare l’allarme, facendo partire le indagini, sarebbe stato il responsabile dell’Ufficio Vigilanza del CONI nazionale, presentando un esposto-denuncia, segnalando la presenza di alcune anomalie contabili sulle rendicontazioni che il Comitato Provinciale di Ragusa inviava periodicamente al nazionale.

Agli indagati viene contestata anche l’accensione di un conto corrente “ombra”, non autorizzato e non conosciuto dal CONI Nazionale, nel quale convogliavano i finanziamenti regionali.

“Una gestione personale e disinvolta degli indagati – sostengono le Fiamme gialle – che, attraverso prelievi fatti sia con assegni che per contanti, svuotavano sistematicamente il conto corrente creato ad hoc, utilizzando i fondi pubblici da destinare alle attivita’ sportive per fatti privati e per l’acquisto di auto, imbarcazioni e altro”.

Gli investigatori hanno anche scoperto “una doppia rendicontazione dei costi”, una inviata al Comitato Nazionale di Roma, l’altra trasmessa all’assessorato regionale.

 

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.