Ai nastri di partenza il "Rally del Sosio" e la "Coppa Nissena" :ilSicilia.it
Agrigento

PER GLI AMANTI DELLE QUATTRO RUOTE

Ai nastri di partenza il “Rally del Sosio” e la “Coppa Nissena”

di
18 Settembre 2019

Si chiuderanno venerdì 20 settembre le iscrizioni alla dodicesima edizione del Rally Valle del Sosio, gara che chiuderà la Coppa Rally di Zona. La manifestazione è organizzata dal comune di Chiusa Sclafani e si disputerà sulle strade delle province di Palermo e Agrigento il 28 e 29 settembre prossimi. La gara, che prevede un cospicuo montepremi, verrà diretta da Michele Vecchio, con il supporto di 150 ufficiali di gara dislocati lungo il percorso.

Riproposta anche quest’anno la formula delle “tre speciali da ripetere tre volte”, con il percorso che si snoda lungo il territorio attraversato dal fiume Sosio. I concorrenti dovranno affrontare tre giri su una sorta di anello descritto dalle prove di Sant’Anna che misura 6,4 chilometri, Caltabellotta 9,9 km e San Carlo 6,48 km. Complessivamente gli equipaggi affronteranno 68,34 chilometri di prove speciali e 172,50 km di trasferimenti. Riordini e parchi assistenza saranno ospitati presso la zona industriale di Chiusa Sclafani.

Le verifiche tecniche e sportive dei mezzi in gara si terranno a Burgio nella mattinata di sabato 28 settembre fino alle 12:30. Il complesso storico monumentale della Badia, a Chiusa Sclafani, ospiterà la direzione gara, la sala stampa e la segreteria. La gara prenderà il via la domenica mattina da Bisacquino alle 8:00 in punto. Il vincitore verrà invece incoronato, come di consueto in piazza Santa Rosalia a Chiusa Sclafani, nel tardo pomeriggio della stessa giornata.

Targa Florio
Galipò Pintaudi SkodaFabiaR5

Il titolo di zona è ancora in ballo, il che rende questa competizione automobilistica ancora più interessante. Diversi gli equipaggi che proveranno a giocarsi le ultime chance per cercare di scalzare dalla vetta Carmelo Galipò e Tino Pintaudi. I due messinesi saranno presenti a Chiusa Sclafani con la loro Skoda Fabia R5. Il leader della classifica non avrà vita facile perché dovrà vedersela con almeno altre tre vetture della stessa categoria. A voler cingersi il capo con la corona d’alloro ci saranno, infatti, il reuccio di casa, Totò Parisi, vincitore della scorsa edizione, il giovane Alessio Profeta e il pugliese Mauro Santantonio. Questi i primi nomi che trapelano da un elenco di partecipanti che non è ancora quello definitivo.

In coda prenderà il via la terza edizione del Rally Valle del Sosio Historic, valevole per il Trofeo Rally di Zona. Molto interessanti i nomi che proveranno a sfidare Claudio e Ciccio La Franca, vincitori della manifestazione lo scorso anno con una Porsche 911 del terzo raggruppamento. Sempre con vetture della Casa di Stoccarda hanno già garantito la loro presenza “Gordon”, Di Lorenzo e Spinnato. Con una Bmw M3 sarà invece della partita il toscano Guarducci.

Merli Christian ( Vimotorsport, Osella FA 30 Zytek LRM #1

Ma gli amanti delle quattro ruote non rimarranno a bocca asciutta nemmeno questo weekend. A Caltanissetta, sarà infatti di scena la 65ma edizione della Coppa Nissena, manifestazione nella quale sfileranno circa 200 auto per le vie del centro storico, al fine di effettuare le verifiche tecniche e le operazioni di punzonatura, uno dei momenti in cui gli appassionati possono ammirare da vicino le vetture.

Un evento che animerà il cuore del capoluogo nisseno con il rombo dei motori ed i colori di equipaggi e scuderie. La decisione è frutto di un’intesa tra Automobile Club Caltanissetta e Comune per valorizzare la storica corsa e garantire la più ampia partecipazione di sportivi e visitatori. Le verifiche tecniche e sportive si svolgeranno a partire dalle 14,30 di venerdì 20 settembre e proseguiranno per l’intero pomeriggio. Come di consueto il sabato sarà giornata di prove prima dell’attesa gara di domenica 22 settembre, con partenza da Capodarso.

La Coppa Nissena che quest’anno giunge alla 65ma edizione è la più antica gara in salita d’automobilismo in Italia – spiega il presidente dell’Automobile Club Caltanissetta, Carlo Alessi -. La prima edizione risale al 1922, lo stesso anno in cui per la prima volta si disputò il Gran premio di Monza. Il fatto che le prove tecniche si svolgano nel centro storico è per noi motivo d’orgoglio. E’ la prima volta e per questo ringrazio l’amministrazione comunale con cui abbiamo condiviso la decisione“.

Rosario Iaquinta, Project Team
Rosario Iaquinta, Project Team

Al trofeo nisseno parteciperà anche la scuderia siciliana del Project Team. Come già annunciato, il portacolori Rosario Iaquinta sfrutterà i 5450 metri del veloce e tecnico tracciato per dare un seguito allo sviluppo della Ferrari F430 Challenge gommata Avon e gestita dalla Catapano Corse, inaugurato pochi giorni addietro alla Monte Erice, precedente round della serie tricolore.

I destini di Iaquinta, in qualche modo si incroceranno, seppur indirettamente, con quelli del rientrante Salvatore “Totò” Miccichè che, in occasione della gara di casa, tornerà in campo alla guida della medesima Osella PA21 Evo Honda, condotta trionfalmente nel CIVM dal compagno di squadra e sempre preparata dal team Catapano.

Confermata anche la presenza di Angelo Guzzetta (Peugeot 106 – Ferrara Motors), già tra i protagonisti nel 2018, a caccia di punti nella classe E1 Italia/1600 per consolidare la leadership nel “Regionale”; non vorrà essere da meno il fratello Salvo (Renault Clio Rs) che punterà al tris consecutivo nella “RS Plus/2.0”.

Tra le “moderne”, lo schieramento sarà completato da un Cristian Burgio (Renault Clio Rs curata dalla Tusa Racing) in stato di grazia. Il giovane conduttore palermitano, difatti, galvanizzato dal trittico di successi nella “ProdS/2000” messi a segno, in quest’ordine, a Giarre, a Chiaramonte Gulfi e nel Trapanese, mirerà a confermarsi per ipotecare seriamente il titolo siciliano di categoria. .

Chiusa Sclafani: al via la XII edizione del “Rally Valle del Sosio”

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Remake e Reboot: un fenomeno in crescita

Non è certo un fenomeno nuovo, ma negli ultimi anni con l'avvento delle piattaforme streaming e il conseguente aumento della produzione di serie tv, i remake e i reboot ( in italiano rifacimento e riavvio) sono diventati molto frequenti. La differenza tra i due termini è sostanziale:

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Vota e fai votare…. ma pensa con la tua testa

Vi ricordate quando, parliamo anni 60 e 70 , durante il periodo elettorale,  passavano per i quartieri le vecchie Fiat 600 con il megafono montato nel portabagagli sul tetto e gridavano con voce decisa, vota e fai votare Pinuccio Tal dei tali, per il tuo futuro , per il futuro dei tuoi figli, per il lavoro

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Blog

di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.