Al Best Real Wedding 2021 trionfano le foto di una siciliana :ilSicilia.it
Catania

il miglior reportage di nozze dell'anno

Al Best Real Wedding 2021 trionfano le foto di una siciliana

di
25 Febbraio 2021

SCORRI LE FOTO IN ALTO

È siciliana la vincitrice di Best Real Wedding 2021 di Matrimonio.com, parte del gruppo The Knot Worldwide e portale leader del settore nuziale: in Italia il miglior reportage di nozze dell’anno porta infatti la firma di Deborah Lo Castro, nativa di Catania e residente a Misterbianco. Oltre che nel Bel Paese il contest si è svolto in Portogallo, Spagna, Francia, Messico e Brasile, e ha visto gareggiare più di 14.500 fotoreportage pubblicati tra giugno 2019 e dicembre 2020.

“Che dire? WOW! Non pensavo di vincere”, ha subito ammesso la professionista. “La fotografia è tutto per me, è la mia vita. Malgrado continuiamo a vivere nell’incertezza, questa vittoria è una luce nel buio, una spinta a non mollare. Sono soddisfatta, e veramente grata a tutte le coppie che mi hanno votato, consentendomi di arrivare alla fase finale”.

Tecnica fotografica e capacità di catturare le emozioni attraverso le immagini sono state tra i criteri base di selezione adottati dalla giuria, la visione originale e autentica del racconto di Deborah hanno fatto il resto. A sancire la sua vittoria è stato il fatidico ‘Sì’ di Valentina e Jonas, immortalato a Sciacca, nel 2019, dove l’uso di giochi di luce e la scelta di dettagli ben studiati hanno fatto la differenza, e calamitato l’attenzione di professionisti di rilievo come Óscar Mateo (Canon), Andrés Parro (PHOTOFORUM – Spagna), Matteo Lomonte (ANFM – Italia), Mehdi Djafer (FFPMI – Francia).

Laureata in geologia, ex ricercatrice e vulcanologa, la creatività ha sempre fatto parte di questa giovane siciliana fino a quando, circa dieci anni fa, non ha deciso di farne il suo mestiere; e così, allineando testa, occhi e cuore, dice il suo importante  alla fotografia, partendo dal campo reportagistico e dalla street photography per poi approdare, tra un workshop e l’altro, alle nozze, in giro per la Sicilia, in Italia e dintorni.

“Mi diverto, in molti credono nel mio lavoro, e apprezzano il mio sguardo sincero, spontaneo, fatto di semplicità.  – ha aggiunto – Fotografare per me è proprio terapeutico. Quando c’è passione in quello che fai, la fatica non la senti e non senti neanche quello zaino pesante sulle spalle. Sono in piena evoluzione e mi auguro di potere continuare su questa strada dei matrimoni; a livello empatico ti dà tanto, hai modo di entrare in contatto con l’umanità più bella nel momento più bello, e lo racconti”. 

Quello del fotografo è un ruolo fondamentale all’interno delle nozze e il riconoscimento di Best Real Wedding ne è una prova; uno scatto vale davvero più di mille parole e di fronte a un evento unico e irripetibile, non c’è dunque da stupirsi se il 92% delle coppie ricorre ad un professionista, per renderlo così indelebile (lo rileva il Libro Bianco del Matrimonio, pubblicato su Matrimonio.com, in collaborazione con Esade e Google).

Non è un mistero che l’emergenza sanitaria abbia stravolto tutto e tutti, business dei fiori d’arancio compreso, dalla ristorazione alla fotografia, dai trasporti al florovivaismo, dai viaggi all’abbigliamento, dall’immobiliare fino alla vigilanza privata; sono circa 65mila i matrimoni annullati da inizio pandemia ed è difficile prevedere cosa accadrà nel 2021. Deborah Lo Castro però continua a non demordere e confida nel domani.La voglia di futuro deve essere più forte di questo presente. – conclude – Spero che gli sposi si prendano di coraggio e non rimandino il loro sogno, piuttosto lo realizzino in modo alternativo. Bisogna andare avanti. Ho ancora tanti istanti da immortalare!”.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Blog
di Renzo Botindari

Se non mi mancate per nulla ci sarà un motivo?

Siamo partiti dal “fratelli d’Italia” cantato in coro alle ore 18.00 dai nostri balconi, per giungere oggi al vaffa al vicino di casa non appena si affaccia nel balcone accanto al vostro
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Buona Pasqua

L’Augurio che sicuramente in cuor loro i siciliani si fanno, in occasione di queste festività, è che questa sia l’ultima Pasqua da reclusi e che la prossima si potrà finalmente passeggiare liberamente, ritrovando il gusto dello stare insieme, di rafforzare sentimenti di amicizia, di socialità e di solidarietà
Alpha Tauri
di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin