Al Blue Sea Land di Mazara del Vallo aperto un importante canale di confronto con il governo libico |Foto :ilSicilia.it

Al Blue Sea Land di Mazara del Vallo aperto un importante canale di confronto con il governo libico |Foto

di
18 Ottobre 2019

 

Guarda le foto in alto

La prima giornata del Blue Sea Land di Mazara del Vallo si è conclusa con un evento straordinario: su iniziativa del Distretto della Pesca e Crescita Blu, presieduto da Nino Carlino, con la preziosa collaborazione del Sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, nella sala giunta del palazzo municipale si è tenuto un incontro tra una delegazione libica, guidata dal Ministro dell’Agricoltura e della Pesca della Libia, H.E. Abdelbast GHANIMI, composta da diversi esperti del settore pesca, e una delegazioni italiana, guidata dal Sottosegretario di Stato agli Esteri, Manlio Di Stefano, e composta dall’Assessore Regionale all’Agricoltura e alla Pesca, Edy Bandiera, dal Presidente del Distretto della Pesca, Nino Carlino, dal Sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, e da una rappresentanza di armatori mazaresi.

La riunione si è svolta in un clima di cordialità. Entrambe le delegazioni hanno sottolineato l’importanza dell’avvio di un tavolo di confronto che possa porre le basi per un’attività di cooperazione in grado di soddisfare, da una parte le esigenze dei pescatori siciliani, dall’altra quella del popolo libico di promuovere la formazione dei propri addetti alla pesca nonché la soluzione di altre problematiche riguardanti anche il settore dell’agricoltura.

Tra il Ministro libico e la delegazione italiana si è instaurato un rapporto di amicizia che potrebbe portare a risultati interessanti in tempi ragionevoli.

Se i rapporti tra Libia e Italia sono importantissimi – ha detto il Sottosegretario di Stato agli Esteri, Manlio Di Stefanodiventano vitali per gli imprenditori ittici di Mazara del Vallo che fanno della relazione con la controparte libica una questione prioritaria. Purtroppo dal 2011 in poi questa relazione ha sofferto enormemente e stiamo cercando in ogni modo di creare una nuova piattaforma di dialogo tra le parti. Per questo oggi a Mazara ho incontrato il Ministro dell’Agricoltura e della Pesca, Abdelbast Ghanimi col quale abbiamo definito un percorso comune che metta insieme i due settori privati sotto il cappello della cooperazione e dello sviluppo” .

Il sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, ed il presidente del Distretto Pesca e Crescita Blu, Nino Carlino, hanno sottolineato l’importanza dell’incontro “nel segno di un vero dialogo tra Istituzioni ed imprenditori italiani e libici. Un passo proficuo con l’obiettivo di giungere ad un’ampia intesa sulla pesca. Questo – hanno detto Quinci e Carlino – è il vero spirito di Blue Sea Land“.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Squid game: il gioco dell’anno

C'è una serie tv di cui in questi giorni tutti parlano in decine di rubriche, articoli e servizi televisivi: mi riferisco a "Squid Game". Qualcuno ha accostato questa serie all'altro exploit Netflix, la Casa di carta, sia perché entrambe sono diventate un successo mondiale in pochissimo tempo con il solo passaparola
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin