15 Giugno 2019 - Ultimo aggiornamento alle 18.22
Palermo

nell’ambito del progetto “Ponti sottili”

Al Centro Muni Gyana di Palermo un workshop con la scrittrice Tsultrim Allione

5 Ottobre 2018

Il Centro Muni Gyana di Palermo, nel segno del dialogo tra tutte le tradizioni buddhiste, nell’ambito del progetto “Ponti sottili” ospiterà la scrittrice e insegnante buddhista Tsultrim Allione, per una conferenza pubblica e per un seminario, il 20 ed il 21 ottobre, nella sede del centro in via Grotte Partanna n°5 .

Il primo appuntamento, il 20 ottobre alle 17,30 sarà la conferenza dal tema “Una sfida al caos globale: la saggezza dell’antica tradizione buddhista tibetana”, nel corso della quale Tsultrim Allione condividerà la sua storia di ricerca spirituale. Nata negli Stati Uniti sotto il nome di Joan Rousmanière Ewing, divenne nel 1970 una delle prime donne americane ad essere ordinate come monaca tibetana dopo l’incontro con il Karmapa (capo spirituale della scuola tibetana Kagyu).

web-loc-tsultrim-allioneAllione ha poi restituito i suoi voti monastici quattro anni dopo, si è spostata e ha dato alla luce tre figli, ma nel tempo è diventata una delle più importanti insegnanti laiche continuando i suoi studi sul buddhismo tibetano. Diverse sono le sue pubblicazioni tradotte in lingua italiana.

Tra le più famose “Nutri i tuoi demoni” (Mondadori) e “Donne di saggezza. Una via femminile all’illuminazione” (Astrolabio Ubaldini). Risaputa è la sua capacità di rendere chiari e pertinenti per il pubblico occidentale insegnamenti dell’antica tradizione buddhista tibetana.

Il secondo appuntamento, il 21 ottobre, dalle 10,30 fino alle ore 12,30 e poi dalle 15,30 fino alle 17,30, sarà un seminario workshop sul tema “Il Mandala delle cinque Dakini”.

web-loc-tsultrim-allioneIl mandàla nella tradizione buddhista tibetana è una mappa mediante la quale il meditante accede ai livelli più profondi e sottili della mente. Le Dakini, invece, rappresentano i vari aspetti della saggezza femminile insita nella mente stessa. In questo seminario Tsultrim Allione esporrà in modo sintetico il Mandàla delle Cinque Dakini, una pratica che unisce suono, visualizzazione e meditazione per contrastare le emozioni distruttive.

La conferenza pubblica è aperta a tutti ed è a titolo gratuito. Il workshop di giorno 21, invece, ha un costo di 50 euro (è consigliata la prenotazione preferibilmente entro il 10 ottobre). Per la partecipazione al woskshop è comunque consigliata la presenza alla conferenza pubblica.

Il Centro mette a disposizione per il giorno 20, un servizio navetta di collegamento da Mondello https://goo.gl/maps/if1tbs6xP322 al Centro Muni Gyana https://goo.gl/maps/bW7efAUDt5L2 alle 16,30 e alle 17.

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

La città dei gabbiani

Sono preoccupato, ma non perché non vedo nulla, ma perché attorno a me c’è gente invasata che vede il castello “vede la luce”. Questa è l’epoca del grande inganno. E intanto sentiremo i versi degli innumerevoli gabbiani che ci fanno sognare di esser cittadini nordici di una meravigliosa isola.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.