Al completo il cda della Foss. Musumeci nomina l'avvocato Sanseverino :ilSicilia.it
Palermo

fondanzione orchestra sinfonica

Al completo il cda della Foss. Musumeci nomina l’avvocato Sanseverino

di
15 Giugno 2020

E’ di nuovo al plenum il Cda della Foss (Fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana) con la nomina dell’avvocato Enrico Sanseverino, appena insediatosi.

Una scelta da parte del presidente della Regione Nello Musumeci, un nome aggiunto per un Consiglio d’amministrazione: dal presidente Maria Elena Volpes, al vicepresidente Marco Intravaia, ai consiglieri Giulio Pirrotta e Sonia Giacalone. A Sanseverino vanno i migliori auguri di buon lavoro da parte dei Colleghi del Cda e del sovrintendente Antonino Marcellino.

Sono molto lieto ed onorato – è stata la prima dichiarazione di Sanseverino – di entrare a fare parte di un’istituzione palermitana. Ritengo che il mio impegno possa essere utile per restituire ai palermitani la consapevolezza di un patrimonio che non è soltanto la bellezza di un teatro, ma soprattutto la professionalità e la dedizione dei maestri che compongono l’Orchestra Sinfonica”.

Sanseverino è avvocato penalista da oltre quarantanni. E’ stato presidente dell’Ordine degli avvocati di Palermo dal 2006 al 2011, presidente dell’Urega – Sezione provinciale di Palermo (Ufficio regionale espletamento gare d’appalto) dal 2012 al 2017. Una carriera prestigiosa e un’attività ancora in corso, quale avvocato cassazionista, di cui il nuovo componente del Cda della Foss è comprensibilmente fiero e desideroso di mettere l’esperienza maturata negli anni al servizio della Fondazione e, per tramite di essa, alla città.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.