Al comune di Mazara del Vallo il capo segreteria ha uno stipendio più alto del sindaco :ilSicilia.it

circa 5.407,95 mensili

Al comune di Mazara del Vallo il capo segreteria ha uno stipendio più alto del sindaco

di
10 Ottobre 2019

L’avvocato Irene Vassallo per svolgere l’incarico di capo della segreteria particolare del sindaco di Mazara del Vallo, Salvatore Quinci, guadagnerà più del sindaco stesso. Questo quanto viene dimostrato da alcuni documenti da cui si evince che il sindaco percepirebbe 4. 090,34 mensili, il vicesindaco 3.067, 65 mensili, gli assessori  2. 454,20 mensili e il capo segreteria (Irene Vassallo) 5.407,95 mensili.

Questo sarebbe stato possibile con l’approvazione del bilancio di previsione 2019, prima, e del rendiconto 2018, successivamente. L’approvazione di questi due documenti finanziari ha consentito gli uffici comunali di regolarizzare la posizione dell’avvocato, voluta dal sindaco nel suo staff.

Una scelta presa per il gravoso carico lavorativo rispetto al quale per l’ente sarebbe meglio prevedere un compenso complessivo parametrato a quello di un dirigente piuttosto che pagare, ad esempio, il lavoro straordinario che di volta in volta eserciterebbe l’avvocato Vassallo“, viene riportato nella delibera di giunta.

Fra l’altro a giugno il sindaco si era dimezzato lo stipendio: le indennità del Sindaco, prima previste in euro 4.800 lordi mensili, erano state ridotte ad euro 4.090,34 lordi mensili. Ma il Sindaco percepirà solo il 50% delle stesse indennità (euro 2.045,16 mensili lordi dai quali dovrà essere dedotta la tassazione) avendo optato per il dimezzato previsto dall’articolo 19 comma 2 della legge regionale n. 30 del 2000.

Dunque, il capo segreteria particolare del primo cittadino percepirà più del doppio di quest’ultimo.

Fonte: televallo.it

 

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Cosa succederà dopo Orlando?

Un articolo di Maurizio Zoppi per IlSicilia.it ha sollevato un problema molto importante per la città di Palermo. Chi sarà il successore di Orlando e, soprattutto, che succederà dopo Orlando?
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.