Al Museo Archelogico Salinas di Palermo il "Culture Hub" :ilSicilia.it
Palermo

il 5 aprile la presentazione

Al Museo Archelogico Salinas di Palermo il “Culture Hub”

4 Aprile 2019

Venerdì 5 aprile alle 11,30 al Museo Archeologico Salinas, a Palermosarà presentato dagli operatori e dagli artisti coinvolti, il Salinas Culture Hub. Un’iniziativa che accoglie ben quindici progetti: teatro, musica, danza, workshop, eventi legati alla multiculturalità, alla memoria e alla sostenibilità. Tutto nasce da una call che il museo e CoopCulture, hanno lanciato il 24 novembre e aperto alla città per ricevere proposte legate al territorio. La call è andata anche oltre le aspettative, visto che sono giunti addirittura 82 progetti, sottoposti ad una giuria di sette esperti che hanno selezionato le proposte che coinvolgeranno tutti gli spazi del museo.

Il calendario partirà a fine aprile, ma non mancano numerose ed interessanti attività già a inizio mese. Il Museo Salinas infatti, come tutti i siti museali ogni prima domenica del mese, sarà visitabile gratuitamente il 7 aprile dalle 9 alle 13, per l’iniziativa “Domenica al museo”.  Organizzate da CoopCulture visite guidate e laboratori per bambini, anche in inglese.

La giornata sarà piena di attività per grandi e piccini. Alle 10,30 un archeologo accoglierà  i visitatori al Cafè Culture e, durante la colazione, racconterà la storia del museo e leggerà fonti antiche che narrano la storia di Pompei. Finita la colazione, visita alle sale espositive e alla mostra su “Palermo capitale del Regno. I Borbone e l’archeologia a Palermo, Napoli e Pompei” prorogata fino al 30 giugno.

L’esposizione organizzata in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Parco Archeologico di Pompei e CoopCulture, curata dal direttore del Salinas Francesca Spatafora, è promossa dallassessorato regionale ai Beni culturali e all’Identità siciliana e dal dipartimento dei beni culturaliSaranno illustrati reperti che provengono dalle prime campagne di scavo avviate ad inizio ‘700 da Carlo III di Borbone che, appassionato di archeologia, emanò le prime leggi a tutela del patrimonio artistico del Regno. La mostra racconta l’unico anno (1816) che Palermo visse da “capitale del Regno delle Due Sicilie” e sarà visitabile fino a fine  giugno.

salinas culture hub
Erote che regge una maschera, I° secolo A.C. . Da Casa di Sallustio, Pompei

L’esposizione occupa tre saloni al primo piano del museo archeologico e racchiude una vasta selezione di opere e reperti donati all’allora Museo di Palermo dai sovrani Borbone Francesco I e Ferdinando II oltre a diverse opere provenienti da scavi finanziati dai reali a Pompei, Ercolano e Torre del Greco, prestate dal Museo archeologico nazionale di Napoli e dai Parchi archeologici di Pompei ed Ercolano.

Prevista la possibilità, per chiunque volesse, di pranzare al museo. E’ programmata, infatti, una seconda visita guidata alle 12, poi il brunch dalle 12,30 alle 15, nel settecentesco chiostro del museo.

Sempre domenica 7 aprile alle 11 partirà  “Let’s Go!”. Al Museo Salinas, “Goods and Heroes” la prima di un ciclo di quattro visite didattiche in inglese per bambini tra i 6 e i 12 anni, organizzato con Up! English Center all’interno di alcuni dei siti gestiti da CoopCulture a Palermo: al Palazzo della Zisa, al Museo di Zoologia Doderlein e all’Orto Botanico.

I giovani visitatori, giocando, impareranno l’inglese e conosceranno le storie legate alle divinità antiche, per scoprire che Zeus era il padre di tutti e il dio più potente, Afrodite era bellissima e Apollo rappresentava il Sole… dovranno superare degli ostacoli per conseguire il diploma di “english archeologist”.

 

Tag:
Blog
di Renzo Botindari

“Loro non Cambiano”

Quello che ancora oggi mi sconvolge guardando la pubblica amministrazione (la cosa pubblica in genere) è l’incapacità di fare pulizia e giustizia, eppure la cosa pubblica siamo noi.
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.