"Al passo con i templi - Il risveglio degli Dei": alba magica al Teatro Antico di Taormina | VIDEO :ilSicilia.it
Messina

l'evento di Savatteri per TaoArte

“Al passo con i templi – Il risveglio degli Dei”: alba magica al Teatro Antico di Taormina | VIDEO

di
26 Luglio 2020

GUARDA IL VIDEO IN ALTO

La magia dell’alba al Teatro Antico in scena il 19 agosto a Taormina con “Al passo con i templi – Il risveglio degli Dei” , uno spettacolo emozionale unico nel suo genere, diretto da Marco Savatteri.

Danza, canto, teatro si intrecceranno insieme in una rappresentazione unica, con performer trasformati in statue animate. L’evento si inserisce nell’ambito del cartellone estivo della Fondazione Taormina Arte, guidata dal commissario straordinario Bernardo Campo. Si tratta di un appuntamento da non perdere in uno scenario unico al mondo, con uno spettacolo che promette di emozionare il pubblico.

“Proporremo al pubblico un evento di grande spessore artistico e di straordinaria valenza culturale – spiega il commissario Campo –  ed è molto suggestivo il fatto che si possano narra le gesta degli Dei e degli eroi in uno scenario così maestoso, che per eccellenza rappresenta il luogo perfetto per trasmettere il fascino mitologico dei racconti greci. E’ uno spettacolo che verrà messo in scena da una grande produzione, ideata e diretta da Marco Savatteri. E’ un evento che è già stato un successo nelle Valle dei Templi, dove sono arrivati tantissimi spettatori e numerosi turisti hanno voluto assistere alla magia di questa alba nella quale è possibile vedere con un altro occhio e da un’altra prospettiva la bellezza di questo meraviglioso sito archeologico e il fascino della storia che viene rappresentata”.

Il risveglio degli Dei” è uno spettacolo scritto e diretto da Marco Savatteri, stimato autore, compositore e regista teatrale, che per l’occasione darà modo al pubblico del Teatro Antico e della Fondazione Taormina Arte di assistere ad un’alba di raro fascino.

L’evento creato da Savatteri ha già avuto uno straordinario successo ad Agrigento, e anche stavolta a Taormina gli dei si “sveglieranno” all’alba, accompagnati dalle note antiche di clavicembalo e arpa.

Savatteri è presidente dell’Associazione EvaDuarte, compagnia teatrale che ha rappresentato spettacoli in Italia, Germania, Brasile e Usa (Columbus day 2010); ha fondato e dirige la Casa del Musical, produzione di spettacolo e scuola di teatro in Agrigento che forma giovani talenti del territorio.

Marco Savatteri

Savatteri ha ottenuto importanti successi anche suonando il pianoforte e ha composto musica per eventi di alto livello: DeG, Thun, Tip tap show, Ceimars e per diversi spettacoli teatrali in Italia diretti da M. Mattolini, C. Boccaccini, G. Fares e altri. E’ stato autore, tra gli altri, di musical come Camicette bianche (Teatro Antico di Taormina, Feste Archimede a Siracusa) Macbeth (teatro Sistina, Roma) Cleopatra (concerto musicale presso Teatro Pirandello, Agrigento), The Dremaboat (tour estero), Principesse e Princìpi (per Azienda Thun), L’uomo, la Vespa e la virtù (Lampedusa e Agrigento), Una mano sul ventre.

Savatteri inoltre è autore inoltre del primo libretto italiano del Musical Evita di Webber e Rice tour 2014/2015 con prima all’Ariston di Sanremo. Insegna musical in diverse scuole italiane, tra cui l’Accademia Internazionale del Musical, scrive e dirige rivisitazioni di Tragedie greche come Il riflesso di Andromaca, Il riflesso di Antigone e il Riflesso di Ippolito, rappresentate e premiate con il Premio fuochi di Prometeo e Premio Cento stelle nel festival di Palazzolo Acreide a Siracusa. Per la televisione, nel 2016, è stato impegnato nel film Donne di Camilleri (episodio Beatrice). E adesso il 19 agosto sarà Taormina a vivere un’alba da ricordare.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

La ddraunàra: i racconti di Silvana Grasso

È disponibile dal 16 luglio La ddraunàra, la raccolta di racconti di Silvana Grasso, a cura di Gandolfo Cascio ed edita da Marsilio che ripubblica così due opere, Nebbie di ddraunàra (Le Tartarughe 1993) e Pazza è la luna (Einaudi 2007).
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Zio Mariano era Stabile

Lui era di poche parole e ogni sua frase era una sentenza. Le persiane della sua finestra a balcone sono chiuse e sotto c’è soltanto un via vai di gente che si affanna per farsi notare.

I giannizzeri

A partire soprattutto dal 1850, il controllo del territorio in Sicilia diviene sempre più arduo per la gendarmeria borbonica. Gruppi armati dediti al malaffare, bande e banditi, nonostante l’inasprimento delle pene – il ricorso all’esecuzione diretta era prassi ordinaria - percorrevano senza molti contrasti le campagne siciliane e rendevano difficile garantire la sicurezza.
. Rosso & Nero .
di Elio Sanfilippo

Palermo fa acqua da tutte le parti, Orlando cambi tutto o si dimetta

I cittadini sono sommersi dall'immondizia, intere zone trasformate in discariche, lavori stradali che non finiscono mai, servizi pubblici che non funzionano, fino allo scandalo dei cimiteri dove non si capisce perché non si sono avviate le procedure per la costruzione del nuovo cimitero previsto dal piano regolatore.
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
Wanted
di Ludovico Gippetto

L’archeologia del “Do not cross” come tutela

Rubare nei siti archeologici è gravissimo. Un argomento molto caro all’archeologo Sebastiano Tusa, fermo sostenitore del principio del "Do not cross". Dove gli oggetti antichi vanno guardati ma non decontestualizzati rispetto all’ambiente di provenienza.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.