Al TMO in scena "Off Topic", riflessione sul tema dell'accoglienza [FOTOGALLERY] :ilSicilia.it
Palermo

Unica replica

Al TMO in scena “Off Topic”, riflessione sul tema dell’accoglienza [FOTOGALLERY]

di
1 Febbraio 2018

Il TMO – Teatro Mediterraneo Occupato – di Palermo ospita domenica 4 febbraio “Off Topic”, uno spettacolo di teatro danza di e con Mara Rubino.

Solo quando hai perso tutto, sei libero di fare qualunque cosa.

Lo spettacolo racconta la storia di una barbona, sopravvissuta alle guerre e rifugiatasi in una città che vive dentro un giardino immaginario, un luogo dove trova una sua dimensione. L’arrivo di un misterioso cane travolgerà la sua vita, affidandole una missione: da lei dipenderà la possibile evoluzione della specie umana.

Si ergono barriere e i confini sono sempre più stretti: lo stato di barbarie, il degrado dell’umanità, il fanatismo, le guerre, l’addomesticamento delle menti. Il cervello umano apprende per differenziazione e la varietà di stimoli crea nuove connessioni, delle possibilità da realizzare per evolversi.

La rivoluzione è l’inclusione dell’altro, la relazione con l’altro è il luogo dell’apprendimento di ciascuno. Da questa riflessione nasce lo spettacolo, portato in scena dalla stessa Mara Rubino, danzatrice e coreografa palermitana.

Una storia che usa l’immaginazione, l’incanto e l’ironia, indagando sul tema della relazione e dell’accoglienza, attraverso l’uso della teatralità del corpo e degli oggetti che si trasformano e si animano.

È proprio nei movimenti danzati del corpo che emerge lo spirito, un pensiero fuori dall’ego che si fa universale e tuttavia immanente alla carne del corpo. Uno slancio che rende possibile la messa in scena di presenti alternativi, scenari surreali eppure quotidiani.

Il lavoro coreografico s’interseca  a momenti di relazione con gli oggetti di scena che si animano diventando dei veri e propri personaggi.

Lo spettacolo, al debuttato nel 2017 alla Fabbrica 102 di Palermo, ha replicato al Weird Festival di Ragusa, e si avvale della supervisione di Quinzio Quiescenti.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

“È arrivato Zampanò!”

Non posso non constatare che da qualche anno si è dichiarato guerra alla strada. Io sono cresciuto per strada, ho giocato sui marciapiedi, e a pallone per strada perché di certo non sapevo che cosa fosse un campo in erba...
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Mafia e antimafia

Dovendo parlare di mafia ed antimafia non si può non andare con la mente al 10 gennaio 1987 allorquando Leonardo Sciascia rilasciò una intervista al Corriere della Sera parlando di professionisti dell’antimafia
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.