Al via il restauro dell'Altare del Gagini allo Spasimo di Palermo :ilSicilia.it
Palermo

a gennaio la fine dei lavori

Al via il restauro dell’Altare del Gagini allo Spasimo di Palermo

di
17 Settembre 2018

Parte domani alle 10 alla presenza del sindaco Leoluca Orlando e dell’assessore alla Rigenerazione urbanistica e urbana Emilio Arcuri, il restauro conservativo dell’Altare del Gagini allo Spasimo.

Dopo tanti anni dal ritrovamento dell’altare di Antonello Gagini, smontato in circa cinquanta pezzi e custodito negli ambienti dello Spasimo, domani si darà inizio ai lavori di restauro e della sua ricomposizione all’interno della “Cappella Anzalone” o “Cappella di Santa Maria del Riposo”.

Il progetto dell’Altare del Gagini prevede il restauro degli elementi che lo compongono con interventi di tipo conservativo e la loro ricomposizione in una struttura temporanea per l’esposizione all’interno della Cappella Anzalone, posta in fondo alla navata sinistra della chiesa, ritenuto sito idoneo diverso dal sito originario destinato all’opera del Gagini. La fine dei lavori è prevista per gli inizi di gennaio 2019.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Una estate ricca di novità

L'estate è da sempre una stagione in cui i palinsesti delle tv in chiaro sono pieni di repliche di film e programmi tv. Film come Lo squalo, Pretty woman e la saga della Principessa Sissi sono delle presenze quasi costanti nelle programmazioni estive di molte tv

Blog

di Renzo Botindari

Election Day! Che bella parola

Nessuno mette in discussione che la nostra classe politica sappia fare dialettica e litigare a difesa delle proprie posizioni, o sappia addirittura demonizzare l’avversario, ma alla fine della elezioni chi uscirà vincitore dovrà governare

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

Primarie: un pasticcio alla siciliana

Nelle settimane scorse mentre dirigenti del PD siciliano si sbracciavano per spingere i propri iscritti e simpatizzanti a partecipare alle primarie e sostenere con il voto Caterina Chinnici, la candidata del partito, a Roma si consumava l’esperienza del governo Draghi.