20 febbraio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.47
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
caronte manchette sx e dx dal 28/08 a fine contratto 17/11
Messina

l'appuntamento il 24 novembre

Al via “Il Teatro siamo Noi”, la rassegna al Vittorio Alfieri di Naso

18 novembre 2018

Il 24 novembre al Teatro Vittorio Alfieri del Comune di Naso prende il via la rassegna “Il Teatro siamo Noi” 2018/19 con il coordinamento artistico di Oriana Civile. La campagna abbonamenti per l’intera stagione è ancora attiva ed è possibile abbonarsi fino alle 13 del 23 novembre.

Alle 21,30 di sabato 24 novembre l’antico Teatro del borgo prenderà vita con Eleonora Bordonaro e il suo spettacolo “Cuttuni e lamé – Trame streuse di una Canta Storie”. La Sicilia e le donne. L’ironia, la leggerezza, la spiritualità, la determinazione e la furbizia, in un racconto musicale che incrocia i cantastorie, la melodia e i suoni contemporanei.

Il suono antico della lingua siciliana e del marranzano ci conduce, attraverso una selezione di brani originali e poesie popolari, a comporre il mosaico dell’universo femminile. Una voce intensa ed espressiva e un linguaggio ricco di storia e suggestioni, ricercato, sfrontato e raffinatissimo, che include un omaggio al misterioso Gallo-Italico di San Fratello (ME), il Lombardo di Sicilia, fusione di lombardo, piemontese, ligure e provenzale. Dialetti del nord che, uniti, risuonano ancora in Sicilia a più di mille anni dall’arrivo nell’isola dei primi coloni al tempo dei Normanni.

La voce, accompagnata da mandolino, fisarmonica, marranzani, chitarre, tamburi e fiati, si snoda attraverso i brani come i quadri di una canta storie che riempie il suono di sfumature popolari, blues, manouche, latine e di mille trame originali, antiche, streuse.

“Cuttuni e lamé”, il lavoro discografico che sottende il concerto, è nato ai piedi dell’Etna. Uscito il 28 ottobre 2017, è stato realizzato insieme al polistrumentista e compositore Puccio Castrogiovanni che ne ha curato la produzione artistica, prodotto dall’etichetta romana Finisterre e distribuito da Felmay, vanta la collaborazione di alcuni dei musicisti siciliani più rappresentativi: da Alfio Antico allo storico gruppo de I Lautari, dal talento jazz del pianista Seby Burgio e Denis Marino a Mario Incudine.

Sul palco:
Eleonora Bordonaro voce
Puccio Castrogiovanni marranzano, corde, fisarmonica, percussioni
Rosario Moschitta chitarra
Michele Musarra basso
Raffaele Brancati clarinetto, sassofono

L’ingresso costa 15 euro, inizierà alle 21: il botteghino, presso l’Ufficio Turistico, aprirà alle 20. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Turistico allo 094.1960076 o scrivere una e-mail a [email protected] .

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Non sono mai Bianche

Chi sa quante volte era ritornato su quel posto con la mente. Ci tornava costantemente rivivendo la stessa mattinata, sempre la stessa, per cercare dove quella volta aveva sbagliato. Aveva poco più che trenta anni e lavorava da sempre.
LiberiNobili
di Laura Valenti

Figlio inferiore e padre superiore

Le paturnie e i pensieri ossessivi sono alimentati dagli oggetti interiorizzati, dalla rappresentazione interna dei genitori, in questo caso, specialmente, del padre, idealizzato come uomo superiore, contro lui che è, invece, l’uomo inferiore.