22 Maggio 2019 - Ultimo aggiornamento alle 19.01
Messina

l'appuntamento il 24 novembre

Al via “Il Teatro siamo Noi”, la rassegna al Vittorio Alfieri di Naso

18 Novembre 2018

Il 24 novembre al Teatro Vittorio Alfieri del Comune di Naso prende il via la rassegna “Il Teatro siamo Noi” 2018/19 con il coordinamento artistico di Oriana Civile. La campagna abbonamenti per l’intera stagione è ancora attiva ed è possibile abbonarsi fino alle 13 del 23 novembre.

Alle 21,30 di sabato 24 novembre l’antico Teatro del borgo prenderà vita con Eleonora Bordonaro e il suo spettacolo “Cuttuni e lamé – Trame streuse di una Canta Storie”. La Sicilia e le donne. L’ironia, la leggerezza, la spiritualità, la determinazione e la furbizia, in un racconto musicale che incrocia i cantastorie, la melodia e i suoni contemporanei.

Il suono antico della lingua siciliana e del marranzano ci conduce, attraverso una selezione di brani originali e poesie popolari, a comporre il mosaico dell’universo femminile. Una voce intensa ed espressiva e un linguaggio ricco di storia e suggestioni, ricercato, sfrontato e raffinatissimo, che include un omaggio al misterioso Gallo-Italico di San Fratello (ME), il Lombardo di Sicilia, fusione di lombardo, piemontese, ligure e provenzale. Dialetti del nord che, uniti, risuonano ancora in Sicilia a più di mille anni dall’arrivo nell’isola dei primi coloni al tempo dei Normanni.

La voce, accompagnata da mandolino, fisarmonica, marranzani, chitarre, tamburi e fiati, si snoda attraverso i brani come i quadri di una canta storie che riempie il suono di sfumature popolari, blues, manouche, latine e di mille trame originali, antiche, streuse.

“Cuttuni e lamé”, il lavoro discografico che sottende il concerto, è nato ai piedi dell’Etna. Uscito il 28 ottobre 2017, è stato realizzato insieme al polistrumentista e compositore Puccio Castrogiovanni che ne ha curato la produzione artistica, prodotto dall’etichetta romana Finisterre e distribuito da Felmay, vanta la collaborazione di alcuni dei musicisti siciliani più rappresentativi: da Alfio Antico allo storico gruppo de I Lautari, dal talento jazz del pianista Seby Burgio e Denis Marino a Mario Incudine.

Sul palco:
Eleonora Bordonaro voce
Puccio Castrogiovanni marranzano, corde, fisarmonica, percussioni
Rosario Moschitta chitarra
Michele Musarra basso
Raffaele Brancati clarinetto, sassofono

L’ingresso costa 15 euro, inizierà alle 21: il botteghino, presso l’Ufficio Turistico, aprirà alle 20. Per maggiori informazioni è possibile contattare l’Ufficio Turistico allo 094.1960076 o scrivere una e-mail a ufficioturistico@comune.naso.me.it .

Tag:
Epruno - Il meglio della vita
di Renzo Botindari

Ho Rivalutato la Dea Eupalla

Questa settimana i miei contatti sui social mi hanno visto molto partecipe delle vicende legate alla sorte della squadra di calcio della mia città dando l’impressione più di essere un contradaiolo che un pacifico e tranquillo ingegnere che periodicamente si passa il tempo.
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il 25 aprile festa della libertà tra memoria e impegno

Anche quest’anno la ricorrenza del 25 aprile non è immune da polemiche insulse e pretestuose che puntano a delegittimare e a ridimensionare la portata storica di quel straordinario avvenimento che fu la Resistenza, quel grande movimento di popolo che restituì agli italiani la libertà e cancellò la vergognosa pagina del fascismo.