Al via un nuovo incontro per i "Mercoledì di Palazzetto Mirto" ideati da Sebastiano Tusa :ilSicilia.it
Palermo

mercoledì 20 novembre

Al via un nuovo incontro per i “Mercoledì di Palazzetto Mirto” ideati da Sebastiano Tusa

19 Novembre 2019

Nell’ambito dei “Mercoledì di Palazzetto Mirto”, eventi curati dalla Soprintendenza del Mare, si terrà il 20 Novembre, presso la sede di via Lungarini a Palermo, l’incontro sul tema “Art Bonus, mecenati di Oggi per la Sicilia di Domani”.art bonus

Ad affrontare l’argomento e curare l’incontro sarà Andrea Grigoletto, consulente legale in tema di beni culturali che opera a Venezia.

Interverranno, inoltre, Lina Bellanca, soprintendente ai beni culturali di Palermo, Valeria Li Vigni, Soprintendente del Mare, e vari rappresentanti di istituzioni pubbliche e private.

I “Mercoledì di Palazzetto Mirto“, ideati dal professore Sebastiano Tusa, da anni promuovono la cultura del mare tramite incontri in cui si affrontano svariati temi, mobilitandosi con azioni di denuncia e di prevenzione in difesa di esso.

Tag:
Wanted
di Ludovico Gippetto

La Fontana di Ventimiglia… va a ruba!

A Ventimiglia di Sicilia, un piccolo comune della provincia di Palermo che conta 2.200 abitanti, in una notte del 1983 nessuno si è accorto di strani movimenti attorno ad una fontana...
LiberiNobili
di Laura Valenti

Arrabbiarsi non è un male

La rabbia fa bene quando dà la motivazione, la spinta vitale verso l’evoluzione, altrimenti diventa espressione di una tragica considerazione di se stessi sia da parte dell’individuo sia da parte dell’interlocutore.
Blog
di Renzo Botindari

Ci Vogliono Occhi Verdi

Ho avuto da sempre la convinzione che se non si amministra garantendo un minimo di dignità ad ognuno, non si riuscirà mai ad auspicarsi una crescita, ma la garanzia del minimo insieme alla libera competizione dei capaci si ottiene soltanto attraverso un governare “deideologizzato”.
Sanità in Sicilia
di Salvatore Corrao

Cos’è la Medicina interna e perché può essere una risorsa per il Sistema sanitario nazionale

Un grande maestro il professore Giacinto Viola scriveva sul suo trattato di Medicina Interna del 1933: “in Clinica tutto è improvvisazione, caso per caso, e gli ammalati così diversi sempre, anche quando hanno la stessa malattia, sono poi così mobili nei loro sintomi e fatti obiettivi, che spesso ciò che di essi si dice alla sera non è più vero al mattino”.