Albanese insiste con Musumeci: "Anche Honda e Nissan nell'ex Fiat di Termini" | Videointervista :ilSicilia.it

L'esclusiva del nostro giornale

Albanese insiste con Musumeci: “Anche Honda e Nissan nell’ex Fiat di Termini” | Videointervista

di
23 Febbraio 2019

 

Guarda il video in alto

Il futuro dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese – ma anche di tutto il tessuto industriale cittadino -, la manovra economica regionale approvata dall’Ars e l’operazione condotta da Dario Mirri per il salvataggio del Palermo calcio. Il presidente di Sicindustria Alessandro Albanese a tutto campo davanti alle telecamere de IlSicilia.it.

Il futuro del polo industriale ex Fiat di Termini Imerese

Su Termini Imerese il numero uno degli industriali siciliani ha rilanciato la proposta, rivolta al Presidente Musumeci, di contattare Honda e Nissan, case automobilistiche che, in seguito alla Brexit, si apprestano a lasciare Londra: “A Termini Imerese c’è un polo automotive, con una sede, un sito, con imprese che hanno sempre lavorato nell’industria delle autovetture, e ci sono anche i lavoratori professionalizzati – afferma Albanese – Manca solo una casa automobilistica che decida di insediare il proprio stabilimento nell’area industriale“. Da qui l’appello al governatore per “contattare Honda e Nissan, in accordo con Blutec“.

La bocciatura della Finanziaria regionale

Albanese si rivolge a Musumeci, dunque, e lo invita ad agire. Nell’ultimo periodo gli industriali non sono stati tenerissimi con il governo regionale, in particolare sull’impianto della Legge di Stabilità approvata all’Ars: “Questa finanziaria non porta sviluppo e nemmeno occupazione, lo hanno detto tutti“, dice Albanese, che però tende la mano all’esecutivo siciliano: “La nostra associazione di categoria ha la serenità e la possibilità di dare dei consigli. Sicindustria è pronta“.

Il salvataggio del Palermo calcio

Il presidente degli industriali siciliani interviene anche sul Palermo calcio e commenta la proposta di una raccolta fondi, lanciata dall’imprenditore del settore pubblicitario Dario Mirri, intervenuto per salvare la squadra rosanero, per rimettere in sesto le casse di viale del Fante: “Sono soddisfatto per la linfa nuova portata da Mirri – afferma Albanese –, ma il Palermo ha circa 40 milioni di debiti. Non credo che sia il crowdfunding il sistema adatto per salvare i rosanero. Bisogna cercare un compratore serio“, conclude.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Rosso di sera
di Elio Sanfilippo

Il Presidente con le carte in regola

In una fase di scadimento della Politica ricordare Pier Santi Mattarella è come una boccata di ossigeno, un riconoscere che vi è stata, e quindi è possibile, una politica ispirata al bene comune, al buon governo e al progresso della propria terra

In ricordo del Gattopardo: un romanzo che ci aiutò a capire la Sicilia e i siciliani

L’11 novembre 1958, usciva per i tipi della casa editrice Feltrinelli, Il Gattopardo, capolavoro e unico romanzo di Giuseppe Tomasi principe di Lampedusa. Il successo editoriale, in parte inaspettato, fu eccezionale, le edizioni si susseguirono una dopo l’altra con un ritmo che si riscontra in pochissimi casi per quanto riguarda il nostro panorama editoriale
Blog
di Giovanna Di Marco

Lidliota. E non è un romanzo

Ora mi chiedo come ci siamo ridotti se davvero su internet vanno a ruba le scarpe vendute alla Lidl a prezzi esorbitanti, perché pare che
Segreti e non misteri
di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin