Alcamo: brucia ancora il Monte Bonifato, in pericolo le abitazioni circostanti :ilSicilia.it
Trapani

in fiamme da mercoledì 27 maggio

Alcamo: brucia ancora il Monte Bonifato, in pericolo le abitazioni circostanti

di
28 Maggio 2020

Un vasto incendio, da ieri, mercoledì 27 maggio, sta interessando il lato est del Monte Bonifato, in contrada Trenoci, ad Alcamo, nel Trapanese. Per spegnere le fiamme sono intervenuti, e sono ancora al lavoro in queste ore, i vigili del fuoco del Distaccamento di Alcamo, Salemi e Trapani, la Forestale di Trapani, la Protezione Civile dell’associazione Fire Rescue e della Croce Rossa Comunale, tanti volontari e due canadair regionali.

“Ringrazio i Vigili del fuoco, la Forestale, i Carabinieri, la Protezione Civile dell’Associazione Fire Rescue e della Croce Rossa Comunale e tutti i volontari, ancora al lavoro in queste ore – dichiara il sindaco Domenico Surdi -, perchè con il loro intervento congiunto è stato possibile evitare che l’incendio potesse attaccare le case dopo aver già distrutto ettari di terreno della nostra montagna. Purtroppo, ancora una volta, ci siamo svegliati con una triste immagine che rievoca nella memoria di tutti noi quella dell’incendio del 2012 che distrusse parte della riserva. Non sappiamo l’origine dell’incendio, ma confidiamo che al più presto sia fatta chiarezza sulle cause del rogo e se del caso siano puniti gli eventuali responsabili”.

© Riproduzione Riservata
Tag:
Come se fosse Antani
di Giovanna Di Marco

Docenti indecenti

Noi docenti siamo dei ladri: abbiamo tre mesi di vacanza in estate, rubiamo lo stipendio anche durante le vacanze di Natale e di Pasqua, per
Blog
di Renzo Botindari

“Sulle Rive del Don”

Per noi bambini, lui aveva il potere “di vita e di morte” sul marciapiede davanti la portineria, all'epoca tutti i portieri erano dei "Don", oggi sostituiti da un videocitofono.
Blog
di Alberto Di Pisa

Democrazia diretta e indiretta

Di recente Grillo ha dichiarato di non credere in una forma di rappresentanza parlamentare ma nella democrazia diretta citando in proposito il referendum come il massimo dell’espressione democratica.
CapitaleMessina
di Gianfranco Salmeri

Dopo la pandemia non sarà mai come prima

Dopo una crisi così devastante come quella che stiamo superando, le cose non potranno tornare mai come prima, e non è neanche bene che ciò avvenga. Una riflessione sulla fase 2 dell'emergenza coronavirus di Gianfranco Salmeri.