Aliscafo contro gli scogli a Lipari: 7 feriti [VIDEO] :ilSicilia.it
Messina

Il "Cris M." della Liberty Lines è finito sugli scogli di Monte Rosa

Aliscafo contro gli scogli a Lipari: 7 feriti [VIDEO]

di
9 Settembre 2017

Una serata turbolenta, quella di ieri a Lipari, nelle isole Eolie. Oltre al fulmine che in nottata ha colpito la Chiesa di S. Giuseppe, anche un aliscafo che è andato a schiantarsi sugli scogli.

Il “Cris M.” della Liberty Lines è finito sugli scogli di Monte Rosa, probabilmente per un problema tecnico. Ci sono alcuni feriti lievi. Il natante ara partito da Lipari intorno alle 20,30 diretto a Salina. Si è attivata subito la guardia costiera che è uscita con motovedette e gommoni. In zona anche diverse imbarcazioni private. I 40 passeggeri, turisti e isolani, sono stati prelevati dai mezzi di soccorso e privati. La Capitaneria di porto che ha avviato le indagini, ha anche prelevato un medico nel porto di Sottomonastero che è stato trasportato a bordo.

Sarebbero in tutto 7 i feriti. Un uomo più grave è stato già trasportato nel pronto soccorso, un altro ha riportato una frattura alla gamba. L’uomo è stato portato in ospedale a Messina con l’elisoccorso. Anche una donna incinta ha riportato diverse ferite, ma è rimasta in pronto soccorso a Lipari.

Il medico Giorgio Giuffrè ha allertato infermieri reperibili per l’emergenza e anestesisti. Il servizio del 118 è stato coordinato il dottor Vincenzo Geraci. Durante il trasferimento dei feriti sulle ambulanze, nel porto di Sottomonastero, un anziano di Lipari che stava assistendo agli interventi è caduto dal marciapiede sbattendo la testa. È stato portato anche lui al pronto soccorso. L’aliscafo dovrà finire in cantiere per i danni riportati a poppa.

 

«In attesa che vengano accertate le responsabilità su quanto accaduto – scrive Confconsumatori Sicilia è bene ricordare che, in virtù dei regolamenti comunitari che disciplinano la materia, i passeggeri hanno diritto ad essere risarciti, da parte del vettore che effettuava la tratta, dei danni patrimoniali, ad esempio in caso di perdita o danni ai bagagli, e non patrimoniali, quali le lesioni personali. Inoltre, in quest’ultimo caso ai passeggeri feriti il vettore che ha effettuato il trasporto durante il quale il sinistro marittimo è avvenuto ha l’obbligo di corrispondere un anticipo di pagamento sufficiente a coprire le necessità economiche immediate, proporzionalmente al danno subito. Spetta, inoltre, il danno da vacanza rovinata».

Ai passeggeri, infine, «spetta la massima informazione ed assistenza. Confconsumatori assisterà i passeggeri coinvolti e si riserva di costituirsi parte civile nell’eventuale procedimento penale che sarà aperto. Per qualsiasi informazione ed assistenza ci si potrà rivolgere, anche da subito, alla mail confconsumatorisicilia@hotmail.com e al numero telefonico 340.7289212».

«Spiace constatare che, ancora una volta un periodo di vacanza venga rovinato da episodi come questo. Purtroppo a pagare sono sempre i passeggeri. Da parte nostra continueremo a tutelare i turisti affinché ottengano i dovuti risarcimenti», ha dichiarato l’avvocato Carmelo Calì, presidente di Confconsumatori Sicilia.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Caro ministro Carfagna, dove lo trova tutto questo ottimismo?

Cara ministra Mara Carfagna, purtroppo il suo ottimismo non è condivisibile! Lei saprà, spero, le dimensioni delle problematiche siciliane! Lei sa che in Sicilia mancano un milione di posti di lavoro per arrivare al rapporto popolazione occupati dell’Emilia Romagna! E che quindi continueremo a perdere ogni anno 25.000 persone che non troveranno lavoro e che dovranno emigrare?

Wanted

di Ludovico Gambino

Giorgio Armani veste il David di Michelangelo per Dubai

La scultura, quella vera, è uno degli emblemi del nostro Rinascimento nonché simbolo dell'Italia nel mondo, originariamente collocata in Piazza della Signoria, per rappresentare la Repubblica fiorentina vigile e vittoriosa contro i nemici. L'opera, alta oltre cinque metri per cinque tonnellate di marmo di Carrara, ritrae l'eroe biblico nel momento in cui si appresta ad affrontare Golia, come ci racconta l’Antico Testamento.

Rosso di sera

di Elio Sanfilippo

La Sicilia e la Resistenza

La Sicilia non ebbe modo di partecipare alla fase finale che determinò la caduta del Fascismo. Essa rimarrà estranea agli avvenimenti del 25 luglio e dell’8 settembre segnati dalle dimissioni di Mussolini, dalla fine dell’alleanza con la Germania di Hitler dopo l’armistizio firmato dal maresciallo Pietro Badoglio
Banner Telegram

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

“Il Paradiso perduto“

Scendeva il crepuscolo mentre l’aereo si accingeva ad atterrare a Punta Raisi. La costa fra Carini e Capo Rama appariva già punteggiata dalle luci dei paesi e delle innumerevoli abitazioni che la costellano e che si riflettevano sempre di più nella cerchia dei monti, man mano che la luce del sole tendeva a scomparire.
Banner Ortopedia Ferranti

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin
Banner Skin Deco