Alitalia e caro voli in Sicilia, Musumeci: "Chiediamo un tavolo al governo" :ilSicilia.it

la dichiarazione del governatore

Alitalia e caro voli in Sicilia, Musumeci: “Chiediamo un tavolo al governo”

di
15 Giugno 2020

“Gli scali minori rimangono abbandonati da Alitalia e questo non è possibile in una regione che si candida a giocare una partita da protagonista nel Mediterraneo per il turismo. Poi c’è il tema legato al costo dei biglietti, è facile immaginare un costo accessibile. Vedrete che fra qualche giorno per andare da Palermo o da Catania a Milano si potrà pagare anche 600-650 euro”. Lo ha detto Nello Musumeci, presidente della Regione Siciliana, ospite di Unomattina su Rai 1.

Come governo della Regione Siciliana – ha spiegato Musumeci -, assieme ai sindaci e all’associazione dell’Anci, abbiamo concordato di aprire una vera e propria vertenza con la compagnia Alitalia, chiamando al tavolo il governo nazionale. Ci muoviamo con l’aereo – ha sottolineato – non per fare turismo o shopping ma perchè per noi la mobilità è essenziale, data l’insularità. Siamo costretti. Pretendiamo un’attenzione particolare, possibilmente un biglietto unico, che non vada dai 60 a i 700 euro, ma con una tariffa unica per Milano e una per Roma”.

Il governatore siciliano ha parlato poi del “riconoscimento da parte dell’Unione europea della continuità territoriale, proprio in forza della specificità insulare. Il Governo – ha aggiunto – deve aprire un confronto con l’Unione europea perché noi davvero non riusciamo a capire per quale ragione ci debba essere, nel Mediterraneo, un trattamento diverso fra la Sardegna e la Sicilia, per esempio”.

Musumeci ha inoltre evidenziato che le “preoccupazioni che stiamo alimentando dopo il 5 giugno, quando il ministero ha scritto che probabilmente non potranno più assicurare i controlli per i passeggeri all’arrivo negli aeroporti. Diventa un problema. Domani – ha concluso – al tavolo col governo porremo anche questa necessita’”.

© Riproduzione Riservata
Tag:

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Serie Tv Medical Drama: Emozioni in corsia

Di serie tv Medical Drama ( serie tv ambientate in ospedale) ne sono state realizzate moltissime; soprattutto in questi ultimi anni, alcune  hanno riscosso un tale successo che i protagonisti sono diventati i medici o gli infermieri che tutti noi vorremmo incontrare

Blog

di Renzo Botindari

E se fosse colpa del “mal bianco”?

La nostra città è come una bella pianta ammalata e piena del “mal bianco”, un grosso parassita che tarpa qualunque fioritura e che non permette ai fiori di schiudersi.

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Covid 19… per un nemico in più

Era il 1982, Riccardo Cocciante pubblicava il suo album ”Cocciante” e la canzone di successo fu “Per un amico in più”. In questa canzone il grande Riccardo ci descrive cosa non si fa per un amico in più.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Classe dominante estrattiva

Nel mio ultimo saggio intitolato il lupo e l’agnello, pubblicato da Rubbettino, nelle librerie dal 1 luglio, tra i motivi del mancato sviluppo del Sud metto in evidenza quello della presenza di una classe dominante estrattiva

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin