Davide Faraone non è più il segretario regionale del Pd :ilSicilia.it

la decisione del partito nazionale

Davide Faraone non è più il segretario regionale del Pd

di
19 Luglio 2019

Alla fine il verdetto è arrivato, il senatore renziano del Pd, Davide Faraone non è più segretario regionale del Partito democratico.

La commissione nazionale di garanzia dei democratici ha annullato l’elezione regionale del Pd in Sicilia. Il partito ha accolto i ricorsi arrivati a Roma dalla candidata alla segreteria Teresa Piccione.

La polemica che ha accompagnato la corsa alla segreteria del Partito democratico siciliano, con le primarie annullate a 48 ore dall’apertura dei gazebo, senza congressi nei circoli, era arrivata dritta e veloce a Roma. La sua avversaria politica, Teresa Piccione, franceschiniana di Area Dem e vicina al presidente della Regione Lazio e segretario nazionale del Pd, Nicola Zingaretti, ha rinunciato alla corsa, accusando i renziani di violare le regole e annunciando ricorso al Tar. Sull’Isola è andata così in scena, in modo plastico, l’ennesima resa dei conti tra correnti. E già si sente l’aria di scissione.

Adesso, si ripristina l’agibilità del partito democratico” afferma l’ex deputata del Pd, Teresa Piccione a IlSicilia.it. “Finalmente si ridà dignità ad un partito in questa Isola che puo’ ripartire dalla base, dai circoli e da una linea politica comune“.

Appresa la notizia da Roma, l’ex segretario regionale del partito democratico a quanto pare ha inoltrato un sms comune a tutti i suoi compagni ed amici politici scrivendo: “Solo per informarvi che mi hanno appena commissariato. Ci abbiamo almeno provato a cambiare il Pd in Sicilia“.

Adesso a Nicola Zingaretti non resta altro che nominare un commissario del partito in Sicilia. Tecnicamente decade anche il vice di Davide Faraone, ossia: Antonio Rubino.

 

© Riproduzione Riservata
Tag:

La GiombOpinione

di Il Giomba

VaffanCovid

A te che vuoi toglierci tutte le speranze ed i progetti sul futuro, a te che pretendi di non darci nessuna tregua, un sincero ed accorato... VaffanCovid!

Fenomeno serie tv

di Michele Lombardo

Anno nuovo, tante novità in arrivo

Con l'arrivo del 2022, le varie piattaforme streaming hanno annunciato molte novità  che riguardano sia nuove stagioni di serie già andate in onda, sia diverse interessanti nuove serie.

Agenda

di Renzo Botindari

Memento di una Persona Perbene

Mentre tutti oggi onorano la rimembranza di questi personaggi, io amareggiato penso a quelle che saranno state le loro ultime ore di vita, delusi, traditi e chiusi in sé stessi nell’attesa che qualcosa di brutto potesse accadergli.

Fuori dal coro

di Pietro Busetta

Il colpo di mano sull’autonomia differenziata

Subdolamente con un inserimento nella legge di bilancio sta passando l’autonomia differenziata. Si tratta di un collegato alla legge di bilancio fatto passare nella notte che sta riportando il tema dell’autonomia in corsa per essere approvato.
Banner Telegram

In Primis la Sicilia

di Maurizio Scaglione

Una politica con troppi Capi e pochi Leader

Sono giorni frenetici per la politica nazionale e siciliana. Iniziano assemblee, vertici e riunioni dei partiti per discutere le migliori strategie, per non perdere posizioni e leadership nelle varie coalizioni. Ma tutto ciò serve veramente a qualcosa?

Alpha Tauri

di Manlio Orobello

Il Re traditore

Il 2 giugno 1946, con la proclamazione della Repubblica Italiana veniva scritta la parola fine alla monarchia e con essa alla guida dello stato  da parte della casa Savoia.

Segreti e non misteri

di Alberto Di Pisa

Lincoln come Kennedy, il potere dei soldi

Il 14 aprile 1865, Abramo Lincoln, sedicesimo presidente degli Stati Uniti, fu assassinato raggiunto da un proiettile calibro 44 sparatogli alla testa da un sicario. fu ucciso mentre, dal palco presidenziale, assisteva alla commedia musicale Our American Cousin